/ Attualità

Attualità | 27 novembre 2023, 15:27

A Torino boom di multe a chi non paga il biglietto sul bus: ad agosto +143%. Foglietta: "Non metteremo altri tornelli"

Nei primi otto mesi dell'anno oltre un milione e 700 mila euro di sanzioni

controllori gtt - foto di archivio

A Torino boom di multe a chi non paga il biglietto sul bus: ad agosto +143%

La lotta a chi non paga il biglietto sui bus di Torino comincia a dare i suoi fruttiAd agosto 2023 l'importo totale delle multe fatta quest'anno ai "portoghesi" ammontava a 1.728.930 euro: un milione di euro in più rispetto ai primi otto mesi del 2022 (+ 143,25%), quando ci si era fermati a poco più di 710mila euro.

Gli addetti in servizio 

Nel 2023 i furbetti del ticket hanno pagato subito, entro cioè il limite dei sette giorni, quasi 519mila euro. A fornire i numeri l'assessore alla Mobilità Chiara Foglietta, rispondendo ad un'interpellanza del vicecapogruppo di Torino Bellissima Pierlucio Firrao. Nel novembre 2022 Gtt ha affidato i controlli sulla linea 4 e 10 ad una task force esterna di 21 addetti, a cui si affiancano 87 addetti interni.

Tasso di evasione del 7,27%

Ampliando l'orizzonte temporale, ad ottobre 2023 sono stati controllati oltre due milioni e 100mila passeggeri. Il tasso di evasione quest'anno è stato pari a 7,27% (+0.27% rispetto al 2022).

No ad altri tornelli 

"Non sono previste - ha spiegato Foglietta - ulteriori installazioni di tornelli". Attualmente la sbarre anti-furbetto sono state collocate sui bus delle linee 6, 19 e 44.

Più risorse su fasce orarie e linee

Per combattere l'evasione l'azienda di corso Turati intende rafforzare i controlli sui bus e tram sia "con il personale interno (in divisa e in borghese), sia con il personale della società esterna Holacheck".

"In particolare - ha aggiunto - saranno concentrate maggiori risorse su alcune fasce orarie e su alcune linee considerate più a rischio, come quelle che collegano la città con le aree periferiche". 

Firrao (Torino Bellissima): "Segno di efficienza Gtt

"GTT sta lavorando sull'incentivazione all'utilizzo di sistemi di pagamento contactless per l'acquisto dei titoli di viaggio" ha concluso l'esponente della giunta. "L’incremento delle sanzioni - ha replicato Firrao - mostra che si sta finalmente facendo qualcosa per combattere l’evasione di chi non paga il biglietto" . 

"Un piccolo segno di efficienza per GTT - ha aggiunto il vicecapogruppo di Torino Bellissima - che speriamo potrà un giorno funzionare senza imporre ulteriori aumenti ai cittadini".

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium