/ Attualità

Attualità | 07 dicembre 2023, 13:35

Il presepe multiculturale di Aurora “migra” alla Scuola Primaria di via Cecchi: “I bambini sono il futuro”

Ideato e realizzato dal Comitato Cittadini Quadrilatero Aurora, è stato inaugurato questa mattina nel cortile dell'istituto alla presenza dell'assessora all'istruzione Carlotta Salerno

Il presepe multiculturale di Aurora “migra” alla Scuola Primaria di via Cecchi: “I bambini sono il futuro”

Dopo i giardini di via Saint Bon e la sede della Circoscrizione 7 in corso Vercelli, il presepe multiculturale di Aurora “migra” nel cortile dell'omonima Scuola Primaria di via Cecchi: non potrebbe esserci immagine migliore per descrivere un'iniziativa che, vista la forte connotazione migratoria, con questa chiave di lettura assume un significato ancora più marcato.

Il presepe multiculturale

Il presepe multiculturale, ideato e realizzato dal Comitato Cittadini Quadrilatero Aurora, è la tipica rappresentazione cristiana del Natale “calata” sulla realtà del quartiere: i personaggi, infatti, non hanno i tratti tipici a cui siamo abituati, ma simboleggiano le varie culture che animano il territorio: “Siamo molto contenti - ha dichiarato il presidente del Comitato Gioacchino Perri – di averlo allestito qui, perché i bambini sono il nostro futuro: per questo, chiediamo alle autorità di avere più attenzione per il nostro quartiere, con l'obiettivo di dare ai nostri ragazzi un posto bello, colorato e pulito in cui crescere”.

L'idea del presepe è stata accolta con entusiasmo dal dirigente scolastico Massimo Cellerino: “Con - ha sottolineato – oltre 30 nazionalità diverse, averlo qui fa emergere il ruolo di ascolto e apertura della scuola verso tutte le culture, per accompagnare la crescita degli alunni come cittadini del mondo. Inoltre, abbiamo voluto ricordare un rituale della nostra tradizione che, al di là delle religioni, pone una riflessione sul tempo e sul tipo di civiltà nata dopo la nascita di Cristo”.

Salerno: “Amo questa scuola”

All'inaugurazione, avvenuta questa mattina, era presente anche l'assessora all'istruzione della Città di Torino Carlotta Salerno: “Amo - ha commentato – questa scuola, sia per i bambini che la frequentano che per il lavoro straordinario fatto dagli insegnanti. Avendo una bambina appena nata, spero che possa vivere momenti belli come questo e che possa essere circondata da istituzioni e associazioni attente e innamorate come quelle presenti questa mattina; sta a tutti noi rendere il quartiere più bello e sicuro per tutti”.

Marco Berton

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium