/ Politica

Politica | 25 gennaio 2024, 17:15

Cantieri di lavoro: 809 posti per il reinserimento lavorativo. Gavazza (Lega): “Stanziati più di 4 milioni per combattere povertà e disoccupazione”

La nota del consigliere segretario dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale del Piemonte

Cantieri di lavoro: 809 posti per il reinserimento lavorativo. Gavazza (Lega): “Stanziati più di 4 milioni per combattere povertà e disoccupazione”

Anche per l’anno 2024 la Regione mette a disposizione posti di lavoro negli enti pubblici locali (Comuni, Unioni di Comuni e organismi di diritto pubblico) per reinserire lavorativamente disoccupati, persone con disabilità e persone sottoposte dall’autorità giudiziaria a regime di restrizione della libertà personale. “Questo progetto - commenta il consigliere regionale del gruppo Lega Salvini Piemonte - è un ottimo esempio di come la Regione dia la possibilità a chi ha davvero voglia di reinserirsi nel mondo del lavoro di ottenere un impiego nel settore pubblico, di sostentare dignitosamente le proprie famiglie e di non rimanere inattivi a lungo. La grande novità che caratterizza i progetti di quest’anno è la presenza di 35 cantieri dedicati a persone con disabilità, che assegneranno 75 posti a fronte di un contributo regionale complessivo pari a 1.300.633 euro. I progetti totali saranno 189, ed assegneranno 809 posti di lavoro anche a disoccupati e detenuti. Nel Canavese saranno disponibili 3 posti a Chivasso e 1 posto a Balangero, Brandizzo e San Benigno per quanto riguarda le persone con disabilità. I posti per i disoccupati saranno suddivisi così: 8 nell’Unione Montana Gran Paradiso, 5 nell’Unione Montana Valli Orco e Soana, 2 posti ad Agliè, Balangero, Chivasso, Leinì e Torre Canavese, 1 posto a Caluso, Lombardore e Mazzé. In totale i cantieri per disoccupati sono 137 per 683 cantieristi, e il finanziamento totale ammonta a 2.542.800 euro. I posti disponibili per le persone con libertà condizionata sono 50 a fronte di 17 cantieri disponibili, tra i quali nel Canavese spiccano Ivrea e Borgiallo. I bandi per la selezione dei candidati saranno aperti nelle settimane a seguire, e l’investimento della Regione in questo settore corrisponde a 358.610 euro”.

Le attività affidate ai cantieristi sono svariate e riguardano temi come ambiente, decoro urbano, servizi alle persone: si va infatti dalle opere di rimboschimento alla cura del verde pubblico, passando per il ripristino di strutture e di infrastrutture pubbliche (arredi urbani, strade) o alla tenuta e al riordino di archivi comunali I cantieri, inoltre, possono prevedere momenti di formazione, per offrire alle persone nuove competenze e prepararle al reingresso nel mondo del lavoro. Il cantiere non instaura un vero e proprio rapporto di lavoro tra il soggetto inserito e l’ente, ma rappresenta un’opportunità per entrambi. Per il primo, un’integrazione al reddito e un’occasione di socializzazione e di apprendimento di competenze. Per il secondo un supporto nella realizzazione di opere di manutenzione dei beni pubblici e di servizio alla comunità. Le risorse stanziate dalla Regione Piemonte per la copertura dell’intera programmazione 2023-2024 dei cantieri è di 4,2 milioni di euro. Nel caso dei cantieri per disoccupati, garantiranno la copertura del 60% dell’indennità. Per quanto riguarda invece le persone in regime di restrizione della libertà la copertura è del 100%, mentre per le persone con disabilità, oltre al 100% delle indennità sostenute, è prevista la copertura di ulteriori spese di tutti i servizi integrativi, come quelli relativi a pasti, trasporti e formazione. L’elenco dei progetti approvati è consultabile sul sito della Regione Piemonte, nelle pagine della voce “Lavoro”.

Comunicazione Politica

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium