/ Attualità

Attualità | 26 marzo 2024, 07:45

Dopo l'attentato di Mosca, Torino alza la guardia: osservati speciali Caselle, stazioni e luoghi di culto

Disposto un incremento dei servizi di sicurezza in vista del Ponte di Pasqua con flussi turistici in aumento in Città e verso le località sciistiche

Disposto un incremento dei servizi di sicurezza in vista del Ponte di Pasqua

Disposto un incremento dei servizi di sicurezza in vista del Ponte di Pasqua

Sarà innalzato il livello di sicurezza su tutti gli obiettivi sensibili: per l’aumento dei flussi turistici nel ponte di Pasqua, ma, anche, a seguito dell’attentato al Crocus City Hall di Mosca che ha portato lo scorso 22 marzo alla morte di 139 persone. 

Tavolo tra forze dell'ordine, comune e Prefettura

A stabilirlo è il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Donato Cafagna, che si è riunito ieri per definire il piano coordinato di controlli in occasione delle festività pasquali. 

Al tavolo hanno preso parte i vertici di Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza e delle specialità della Polizia di Stato con l’assessore alla Sicurezza della Città Giovanna Pentenero. Le misure di controllo si avvarranno anche dei militari dell’Operazione Strade Sicure che da un mese presidiano in punti caldi della Città.

Dove saranno concentrati i controlli

Osservati speciali saranno lo scalo aeroportuale di Caselle, le stazioni di Porta Nuova e Porta Susa oltre alle reti di trasporto pubblico con flussi che prevedibilmente si sposteranno nelle vicine località sciistiche

Potenziati i servizi di controllo nelle aree di maggiore concentrazione di persone, nei luoghi di pubblico spettacolo e nei centri commerciali, ma non solo. La vigilanza si estenderà anche a luoghi di culto nei quali è prevedibile che si registri un'affluenza significativa di fedeli.

La raccomandazione

 

 Nelle giornate dove è previsto un maggiore flusso di mezzi è stato disposto il potenziamento dei servizi di controllo del traffico in particolare da parte della Polizia Stradale, anche con il presidio delle principali barriere autostradali

“Si raccomanda - scrive la Prefettura - di non concentrare gli spostamenti nelle giornate di venerdì 29 marzo, di lunedì 1° aprile e martedì 2 aprile, considerate a maggior rischio di traffico e si ricorda che per la propria sicurezza e quella degli altri utenti, occorre mettersi alla guida in condizioni psico-fisiche idonee e rispettare le norme che garantiscono condizioni di viaggio sicure."

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium