/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 05 aprile 2024, 12:42

Torino, futuro sostenibile: presentato all’Università il primo master in Italia in D-ESG e Responsabile d’impatto

Tra gli interventi i ministri Fratin e (da remoto) Locatelli. Grande partecipazione da parte di imprese, accademici e associazioni del territorio. I saluti anche della Città e della Regione Piemonte

Dalla collaborazione tra FDC consulting digital ESG  e Unito nasce il primo Master per manager della sostenibilità

Dalla collaborazione tra FDC consulting digital ESG e Unito nasce il primo Master per manager della sostenibilità

Grazie alla collaborazione tra FDC consulting digital ESG e il dipartimento di management dell'Università di Torino, nasce il "Master D-ESG e responsabile d'impatto", il primo Master di II livello in Italia e sesto al mondo. 

Formare nuove figure tra i manager d'azienda

Il progetto del master parte da un’idea rivoluzionaria per il mondo imprenditoriale e accademico, finalizzata a creare nuove figure manageriali in grado di gestire tutte le attività virtuose di un’impresa: i responsabili d’impatto D-ESG. Obiettivo dichiarato pertanto la formazione di professionisti, con pieno spirito di inclusione, capaci di integrare conoscenze e competenze trasversali tra di loro, per presidiare la trasformazione digitale, quella ecologica, la responsabilità sociale e la buona governance, nuove figure professionali capaci di integrare i temi della sostenibilità nelle strategie aziendali, monitorare e rendicontare le performance e comunicare tutto questo con successo al mercato.

Un percorso formativo in grado di fornire conoscenze e competenze trasversali sulle tematiche della trasformazione digitale, ambientale, sociale e della corretta governance: "Uno degli elementi cruciali, che determina il successo o meno di una azienda", come spiega il presidente e CEO di FDC consulting digital ESG Francesco Di Ciommo.

La cerimonia di inaugurazione del master è stata aperta dai saluti delle istituzioni, rappresentate da numerosi e autorevoli esponenti: il Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica dell’Italia, Gilberto Pichetto Fratin; la Ministra per le disabilità della Repubblica Italiana, Alessandra Locatelli; l’Assessore della Regione Piemonte al Bilancio, Finanze, Programmazione economico-finanziaria, Patrimonio, Sviluppo delle attività produttive e delle piccole e medie imprese, Andrea Tronzano; l’Assessora alla transazione ecologica e digitale, innovazione Città di Torino, Chiara Foglietta; il Magnifico Rettore dell’Università di Torino, Stefano Geuna; il Direttore Regionale Piemonte Nord, Valle d’Aosta e Sardegna di Intesa Sanpaolo, Stefano Cappellari, il Chief Lending Officer di Banco BPM, Teresio Testa.

Come ulteriore momento di confronto, di particolare rilevanza la tavola rotonda al quale hanno partecipato: Enrica Baricco, Fondatrice e Presidente di CasaOz e MagazziniOz; Giacomo Carelli, CEO di CA Auto Bank e Presidente di Drivalia; Luca Dal Fabbro, Presidente Iren S.p.A. e Presidente ESG European Institute; Anna Ferrino, Amministratrice Delegata di Ferrino & c. S.p.A.; Licia Mattioli, Amministratrice Delegata di Mattioli S.p.A.; Roberto Mattio, Vice Presidente Nazionale AIDP – Direttore Risorse Umane e Organizzazione Pininfarina; Davide Spanti, Operations Sustainability Environment and Energy Director Mondo Ferrero; Fiorenzo Tagliabue, CEO Gruppo SEC Newgate.

A fare il bilancio della cerimonia, Francesco Di Ciommo, founder e amministratore unico di “FDC consulting digital ESG” e la prof.ssa Francesca Culasso Responsabile Dipartimento di Management dell’Università di Torino.

Di Ciommo: "La strada esiste per chi ha una visione"

"Da questo lancio del Master è emerso che si stanno sviluppando nuove figure professionali, non più collaterali, ma decisive affinchè ogni azienda possa passare da un’analisi esclusivamente economica a un’analisi di virtuosità. Grazie a questo progetto avremo una continuità nei processi aziendali - continua -vogliamo far vedere la nuova strada del futuro in base a quello che il mercato chiede. La strada esiste per chi ha visione".

Culasso: "Generazione di valore, che non sia solo economico, ma anche e soprattutto sociale e ambientale "

"Il nostro dipartimento è di grandezza media, con 105 docenti ma con numerosi studenti, circa 9 mila - ha commentato la Direttrice del dipartimento di management e direttrice del master Francesca Calusso -Quando è nato il progetto avevamo come obiettivo di renderci attori per questo cambiamento. Il nostro contributo è volto a garantire innovazione nei modelli di business delle aziende. Le autorità e i relatori di altissimo livello che sono intervenuti hanno in particolare sottolineato il ruolo fondamentale della formazione come volano di cambiamento e di generazione di valore, che non sia solo economico, ma anche e soprattutto sociale e ambientale. Un valore per tutti".

Geuna: "Creiamo i protagonisti del futuro"

"Iniziare questo progetto in questo dipartimento è motivo di grande orgoglio - ha spiegato il rettore dell'Università di Torino Stefano Geuna - Un progetto che punta all'inclusività mischiando i temi della digitalizzazione, che non vuole essere assimilazione ma vuol dire integrarsi nella società e non in un modello unico. Oggi dobbiamo affrontare argomenti trasversali e credo che coloro che usciranno formati da questo Master potranno essere veri protagonisti". 

Un progetto che ha attirato l'attenzione di molte istituzioni, dal governo per arrivare alla città di Torino. "Stiamo vivendo un momento storico particolare, 10 anni fa parlare di sostenibilità era molto complicato - ha spiegato il ministro per l'Ambiente Gilberto Pichetto Fratin Oggi, partendo dal sistema delle imprese, si fanno valutazioni diverse, grazie anche alle tecnologie che mirano a determinati obiettivi. L'iniziativa è molto importante perché dà il contributo per chi guiderà in futuro le aziende".

Locatelli: "Sguardo sempre attento all'inclusione"

Anche il Ministro per le Disabilità Alessandra Locatelli ha sostenuto il progetto di FDC consulting digital ESG e Unito con un video saluto: "Un momento di grande apertura con uno sguardo rivolto all'inclusione. Questo è un segnale importante per tracciare un futuro migliore. Il governo sta facendo tanto in quest'ottica per dare le opportunità a tutti, valorizzando le competenze e i talenti di ogni persona".

"Questo progetto è il frutto di un'intuizione straordinaria e credo che le nostre imprese siano davvero capaci di restituire molto al territorio -ha commentato l'assessore al Bilancio della Regione Andrea Tronzano L'impresa offre la possibilità ai giovani di diventare protagonisti nel prossimo futuro attraverso un contributo sostanziale".

"Questo Master tocca dei punti fondamentali come l'impatto sociale e l'impatto aziendale- ha replicato l'assessore alla Transizione Energetica del Comune di Torino Chiara Foglietta Sono elementi che vanno misurati e che vanno valutati prima dell'ingresso dei giovani nelle aziende".

Marco D’Agostino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium