ELEZIONI REGIONALI
 / Economia e lavoro

Economia e lavoro | 16 aprile 2024, 11:58

Compagnia di San Paolo: inizia l'era Gilli. L'ex rettore del Politecnico è il nuovo presidente della Fondazione

Rosanna Ventrella Grimaldi è invece la vicepresidente. Lo Russo: "Bene l'unanimità: prosegue la collaborazione istituzionale con il Comune"

Marco Gilli

Marco Gilli è ufficialmente il nuovo presidente della Fondazione Compagnia di San Paolo

Inizia ufficialmente l'era-Gilli alla guida della Compagnia di San Paolo. Una nuova epoca, dopo i mandati di Francesco Profumo, ma anche un segno di continuità. Così come il suo predecessore (che in carriera è stato anche Ministro), sulla poltrona più importante della Compagnia siede un ex rettore del Politecnico di Torino.

Ventrella Grimaldi torna vicepresidente

La scelta di Marco Gilli, che attendeva solo l'ufficialità, si è tenuta in occasione della prima riunione del nuovo Consiglio Generale della Fondazione, convocata dalla presidente uscente Rosanna Ventrella Grimaldi, subentrata proprio al dimissionario Profumo. Per lei, ora, di nuovo il ruolo di vicepresidente. “Sono molto soddisfatta di questi mesi di lavoro - dichiara Ventrella -. Ho portato il mio contributo e il mio sguardo sempre attento ai processi e ai valori che contraddistinguono questa Fondazione durante il percorso di formazione degli organi, dettati dallo Statuto e accompagnata dall’esperienza del Segretario Generale. La Governance con cui lavoreremo da oggi è una ottima squadra, con le competenze trasversali adeguate per rispondere alle sfide della società in cui viviamo. Come Vicepresidente continuerò il mio lavoro iniziato quattro anni fa, ma da oggi con un’esperienza nuova che mi ha molto arricchito e che metterò al servizio dell’operato di questa Fondazione”.

Gilli: "Un grande onore e una grande responsabilità"

Tutto pronto, dunque, per il quadriennio 2024-2027. “È per me un grande onore essere stato nominato oggi Presidente di una Fondazione come la Compagnia di San Paolo, istituzione riconosciuta a livello nazionale e con una storia secolare”, sono le prime parole da presidente di Gilli. “Affronto questa grande sfida con entusiasmo e fiducia nella consapevolezza di essere accompagnato da una squadra multidisciplinare di altissimo livello sia in termini di governance che di struttura. Sono pienamente consapevole della responsabilità che questo incarico comporta e mi impegno sin da oggi a garantire stabilità e continuità nel perseguimento della missione della Fondazione, con particolare attenzione al Documento di fine mandato approvato dal Consiglio Generale precedente, che pone come valori prioritari la centralità delle persone e la promozione del bene comune in un'ottica di innovazione e di sostenibilità. Sempre in una logica di continuità, sono convinto che, in linea con i migliori esempi internazionali, la futura programmazione dovrà sempre più fondarsi sulla valorizzazione, l’analisi e la gestione dei dati, al fine di assumere decisioni basate sull’evidenza. Sono certo che le competenze del Comitato di Gestione, del Consiglio Generale, del Collegio Sindacale e del personale della Compagnia, guidato con professionalità dal Segretario Generale, ci consentiranno di essere sempre più agente di sviluppo sostenibile dei territori”.

Lo Russo: "Prosegue la collaborazione istituzionale"

La nomina di Gilli trova la soffisdazione anche del sindaco di Torino, Stefano Lo Russo. "Mi congratulo con lui. e sono contento che si sia raggiunta  l'unanimità nella definizione delle nomine. Non può che essere ottimo auspicio per la collaborazione che come Città abbiamo con la Compagnia di San Paolo, come abbiamo avuto anche con il presidente Profumo e nell'interregno con Ventrella alla guida".

Accanto al presidente e alla vicepresidente, completano il Comitato di Gestione Carlo Picco, Ezio Raviola (che proprio ieri ha rassegnato le sue dimissioni da presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo) e Nicoletta Viziano. 

Il Consiglio Generale è composto invece da Mariangela Battisti (designazione Philea, Philanthropy Europe Association), Silvia Bordiga (designazione congiunta Accademia delle Scienze di Torino e Accademia Nazionale dei Lincei), Nicoletta Buratti (designazione congiunta IIT – Istituto Italiano di Tecnologia e Università degli Studi di Genova), Fatima Zahra El Maliani (cooptazione del Consiglio Generale), Ezio Ghigo (designazione congiunta Università degli Studi di Torino e Politecnico di Torino), Barbara Graffino (cooptazione del Consiglio Generale), Vincenzo Ilotte (designazione CCIAA di Torino), Davide Livermore (cooptazione del Consiglio Generale), Angelo Matellini (designazione CCIAA Genova), Enrica Pagella (designazione FAI – Fondo Ambiente Italiano), Mariagrazia Pellerino (designazione Città di Torino) e Lorenzo Pozza (designazione CCIAA di Milano)

Nominato anche il Collegio dei Revisori, composto da Luca Asvisio (presidente), Paolo Rizzello (componente effettivo), Paola Vola (componente effettivo) e Nicoletta Paracchini (componente supplente), così come Salvatore Regalbuto (componente supplente).

Il plenum del Consiglio Generale si raggiungerà con le designazioni sostitutive di: Città di Torino, CCIAA di Torino, Regione Piemonte, Unioncamere Piemonte, Città di Genova. Le designazioni dovranno pervenire entro il 17 giugno.

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium