/ Cronaca

Cronaca | 20 maggio 2024, 18:36

Riparte la protesta degli studenti Pro Palestina: occupato il Rettorato dell'Università

Al grido di "Torino sa da che parte stare, Palestina libera"

Riparte la protesta degli studenti Pro Palestina: occupato il Rettorato dell'Università

Riparte la protesta degli studenti Pro Palestina: occupato il Rettorato dell'Università

Mentre al Politecnico, dopo un fine settimana carico di tensione, è tornata la calma, con l'occupazione che continua ma da questa mattina sono riprese le lezioni in presenza e i cancelli sono aperti, senza controlli da parte della sicurezza, ora è all'Università che si è spostato il fronte caldo della protesta degli studenti pro Palestina.

Occupato il Rettorato

Nel pomeriggio di oggi, lunedì 20 maggio, è stato occupato da alcune decine di giovani il Rettorato di via Po, con le bandiere che campeggiano e i presenti che hanno intonato canti e cori al grido di "Torino sa da che parte stare, Palestina libera".

La protesta è nata dal fatto che il Rettore Geuna ha spostato online il senato accademico previsto per domattina, proprio quello a cui gli studenti avrebbero voluto prendere parte.

“Oggi abbiamo ricevuto la notizia che il Senato Accademico di domani che doveva essere pubblico e aperto per garantire la partecipazione studentesca ed accademica si terrà online. Come se non bastasse il Rettorato domani sarà chiuso - scrivono gli studenti in una nota - si tratta dell’ennesima negazione di un confronto collettivo con la popolazione studentesca in lotta da mesi per la causa palestinese che richiede la rescissione di tutti gli accordi con Israele, le sue istituzione e le sue università e le aziende belliche, alcuni dei quali secretati”.

“In seguito a questi sviluppi dall’occupazione di Palazzo Nuovo siamo partiti verso il rettorato, pretendendo spiegazioni da parte del rettore. Di fronte alla sua assenza abbiamo deciso collettivamente di occupare anche questa sede fino a quando non riceveremo la garanzia di una seduta congiunta tra il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione per la discussione dell’interruzione di tutti gli accordi”, concludono gli studenti.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium