/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 30 maggio 2024, 09:58

Hiroshima Sound Garden: al via la rassegna estiva di concerti

Dal 3 Giugno al 26 Settembre

Hiroshima Sound Garden: al via la rassegna estiva di concerti

Hiroshima Sound Garden, la rassegna estiva organizzata da Hiroshima Mon Amour, torna per la quinta estate consecutiva e apre al pubblico lo spazio verde del suo giardino dal 3 Giugno al 26 Settembre, nella sede di via Bossoli 83, a Torino. Inserita nell'ambito del programma culturale "Torino, che spettacolo! che bella estate!", un progetto della Città di Torino, in collaborazione con Fondazione per la Cultura, realizzata anche grazie al sostegno di Iren, la V edizione di Hiroshima Sound Garden presenta un programma esteso, multidisciplinare e variegato, con alcune novità.


In orario serale, gli spettacoli e gli incontri dal vivo avranno per protagonisti nomi di prestigio della scena artistica e culturale contemporanea nazionale e internazionale. Dal profondo Texas arriva la musica vera e sincera del cantautore MICAH P. HINSON (03/06). Il musicista americano torna a Hiroshima in occasione dell’inaugurazione della rassegna estiva, dove celebrerà i suoi vent’anni di carriera presentando il suo ultimo album ’I lie to you’. In questo disco Hinson recupera brani scritti in tempi inquieti tra l’adolescenza e i suoi trent’anni, registrati durante una session ininterrotta di cinque giorni in Texas. La canzone d’autore è protagonista anche di Spiriti guida, lo spettacolo di CRISTINA DONA’ & SAVERIO LANZA (06/06), che accosta al repertorio di Cristina Donà l’opera di quegli artisti (gli spiriti guida appunto), che hanno nutrito la sua anima e contagiato il suo cammino, dai primi ascolti giovanili fino a oggi, in una rilettura che attinge da Battisti ai Bee Gees al compositore Claudio Monteverdi, dai Beatles a Sinead O’Connor, passando per De Gregori, Bjork, Bowie e molti altri. La leggenda dell’underground italiano, i vicentini DEROZER (14/06), tra le principali punk band italiane in circolazione, forti di quasi 35 anni di attività, tornano sul palco di Hiroshima 1000 concerti dopo la loro ultima esibizione. Con una scaletta di sole hit che vuole ripercorre la storia del gruppo vicentino. Dagli esordi fino ad oggi, con canzoni orecchiabili dai testi prevalentemente ironici-personali alternate a brani di polemica sociale.

 

Una riflessione che parte dalla relazione fra musica e letteratura al fine di approfondire i legami di quest’ultima con il genere musicale più diffuso fra i giovani italiani negli ultimi decenni, il rap, è la proposta di Alessio Mariani, in arte MURUBUTU (12/06). Forte della sua esperienza nel mondo giovanile, sia come docente che come rapper affermato, Murubutu in Letteraturap ripercorre, tra musica e parole, la genesi e l’evoluzione del rap in Italia mettendone in evidenza le componenti letterarie intrinseche ed estrinseche, le peculiarità espressive, le fasi di sviluppo dagli anni 90 fino ai nuovi codici linguistici della trap. Un’altra penna colta del rap italiano, RANCORE (12/09), all’anagrafe Tarek Iurcich, il rapper romano, torna sul palco di Via Bossoli 83 per un incontro con il pubblico, intervistato per l’occasione da Fabrizio Gargarone, direttore artistico di Hiroshima Mon Amour. Una chiacchierata a tutto tondo per scoprine di più su Rancore, sul suo approccio alla scrittura, la sua visione sulla società di oggi e anche sull’attuale scena rap.

 

Sempre a settembre gli spettacoli di musica dal vivo con la regina dell’underground EMMA NOLDE (13/09), che porta in scena qualcosa di straordinario, come la capacità di tenere un palco da sola, suonando diversi strumenti, mettendosi ancora più a nudo di quanto faccia abitualmente nei suoi concerti; in concerto da solo è anche Marco Castoldi in arte MORGAN (20/09). Musicista e polistrumentista, artista eclettico e poliedrico, il suo concerto da solo dai grandi cantautori italiani, alla musica classica, ai brani di sua composizione è un’esperienza di scoperta e di ritrovamento che attraversa la musica, la letteratura, l’arte nella sua accezione più ampia. Dall’irripetibile stagione musicale degli anni ’90 proviene anche la lunga carriera dei LA CRUS (26/09). Con album e singoli che sono entrati nella memoria storica del pubblico e della discografia italiana, tornano live per la presentazione dell’ultimo album che riporterà sul palco, oltre che grandi emozioni, anche Joe / Mauro Ermanno Giovanardi (voce e armonica), Cesare Malfatti (chitarre e campioni), Chiara Castello (tastiere e cori), Marco Carusino (basso e chitarre) e Leziero Rescigno (batterie); una formazione del tutto inedita per un live coinvolgente ed affascinante, dal sound potente e ricercato.


La parola recitata si ritrova negli appuntamenti di teatro, divulgazione 2.0 e stand up comedy. In collaborazione con Spaghetti comedy lounge nasce Hiroshima Comedy Garden, rassegna di comicità con alcuni nuovi artisti di un genere che è tornato alla ribalta conquistando nuovo pubblico. Un mix irresistibile di stand-up e improvvisazione con i sei scatenati comici bresciani noti come POTA BOYZ (13/06)PIPPO RICCIARDI (18/06) che torna con Pippo Forever, il format COMICI IN PIEDI (04/07) e quello di BESTIE (11/07); il volto di Comedy Central, YOKO YAMADA (25/06), che archiviato un 2023 da protagonista riporta dal vivo tutta la sua ironia con Mary Poppins e i doni della morte, uno spettacolo che affronta temi come le tentazioni, il lavoro, i cartoni animati e la paura.

 

Paure, possibilità, uomo, tecnica, e naturalmente futuro sono i temi del contemporaneo affrontanti durante gli incontri di narrazione 2.0, con alcuni tra i più importanti esperti nei diversi ambiti culturali, protagonisti dei talk per il format Segnali dal futuro. In occasione del centenario della Radio, insostituibile canale di informazione, supporto per la diffusione della cultura e della libertà di parola, ANDREA BORGNINO (02/07), giornalista, autore e direttore di Rai Play Sound presenta alcuni tra i documenti sonori più significativi e sorprendenti della storia radiofonica del nostro Paese 100 anni di Suoni dallo Spazio Profondo. L’incontro, organizzato in collaborazione con Share Festivalcon il romanziere americano che ha ridefinito i canoni della fantascienza influenzando per più di trent’anni il mondo del cinema e dei videogiochi, il visionario BRUCE STERLING (03/07) impegnato in nuove previsioni del futuro prossimo, dopo averne azzeccate parecchie fino a oggi, prima fra tutte quella sul clima. Il regista DAVIDE FERRARIO ed ELENA TESTA, direttrice in dell’Archivio Nazionale Cinema Impresa insieme per presentare La Zuppa del Demonio (26/06), il documentario di Davide Ferrario presentato al Festival del Cinema di Venezia nel 2014 che montando in maniera sorprendente e ironica i materiali dell’Archivio Nazionale Cinema Impresa tratta dell’idea di progresso a cui si è ispirata l’industria italiana nel ‘900 fino alla prima crisi energetica. Mentre il professore e filosofo MAURIZIO FERRARIS risponde a molte domande sull’IA mettendola a confronto con quella naturale in Intelligenza Artificiale e Intelligenza Naturale.

 

Tra i tanti futuri possibili, uno sguardo è rivolto a quello indicato dalle linee guida per uno sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Unione Europea, con gli appuntamenti del format "Back to school, Agenda 2030”. Il mondo del lavoro, l’esigenza di ripensarlo nelle parole di ANDREA COLAMEDICI (11/09), autore e fondatore del progetto filosofico Tlon, ospite dell’incontro “Lavoro dignitoso e crescita economica”; in difesa del diritto ad un’istruzione di qualità invece troviamo, FRANCESCA FIORE E SARAH MALNERICH, attiviste e animatrici delle celebri pagine di MAMMADIMERDA (18/09)RAFFAELLA ROMAGNOLO E FABIO GEDA (25/09), docente la prima e frequentatore abituale di scuole e ragazzi il secondo, parlano di scrittura e educazione, di come i racconti possono svolgere un ruolo di formazione. Mentre di identità di genere si parla nell’incontro con una delle voci più forti e distinte del panorama fumettistico italiano, Josephine Yole Signorelli, in arte FUMETTIBRUTTI (17/09) che con testi e disegni diretti, duri e spiazzanti ha raccontato la realtà e i sogni della sua generazione.

 

Accanto alla programmazione artistica e culturale, si aggiungono le attività diurne per bambini e ragazzi: i pomeriggi del SUMMER ROCK CAMP, il primo camp rock rivolto a ragazzi dagli 8 ai 13 anni che suonano o vogliono imparare a suonare rock, con gli insegnanti di The House of Rock e gli animatori del Villaggio di Smile e Andalube; l’aula studio per studenti, dove studiare o leggere i libri della collezione libreria offerta dalla Biblioteca di quartiere “D. Bonhoeffer” del Sistema delle Biblioteche Civiche Torinesi; i pomeriggi danzanti con il Discoparty.

 

Un calendario ricco di eventi, impreziosito dalla collaborazione con alcune importanti realtà culturali torinesi: U.G.I. Unione genitori italiani, con cui si realizza il REGINA MUSIC FEST (08/06) la seconda edizione della festa dedicata ai bambini e alle famiglie dell’ Ospedale Regina Margherita, e con ASSEMBLEA TEATRO che nei primi giorni d’agosto trasforma il Garden in teatro portando in scena alcune tra le sue produzioni: UN GIARDINO DAVVERO SPECIALE (01/08), LA COSTITUZIONE IN UNDICI COLORI (02/08), L’UOMO CHE PIANTAVA GLI ALBERI (03/08).

 

Hiroshima Sound Garden è allestito in un’area verde polifunzionale, accessibile e attrezzata per garantire la sicurezza per spettatori, artisti e organizzatori e nel segno della sostenibilità ambientale, con l’intento di restituire alla collettività l’opportunità di fruizione culturale e di socialità condivisa, permettendo così a tutti - studenti, giovani e adulti - di vivere, durante tutta la giornata, le diverse attività proposte.

 

Per info: www.mailticket.it

 

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium