/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 30 maggio 2024, 12:25

Un manifesto per fare di Torino la destinazione di turismo congressuale e fieristico

L'iniziativa lanciata da GL Eventis per promuovere la città come scelta ideale per ospitare eventi di portata internazionale

Un manifesto per fare di Torino la destinazione di turismo congressuale e fieristico

Un manifesto per fare di Torino la destinazione di turismo congressuale e fieristico

La combinazione di storia, cultura, innovazione e infrastrutture all'avanguardia fanno di Torino una gemma nel panorama internazionale del turismo di fiere e congressi. Nel cuore dell’Europa, questa città affascinante, ha il potenziale e gli strumenti per ospitare eventi che ispirano, connettono e promuovono il progresso in tutte le sue forme.

Nell’anno in cui Torino è anche Capitale della cultura d’impresa, nella convinzione che la valorizzazione dell'economia locale passi anche dal turismo congressuale e fieristico, con questo Manifesto ci rivolgiamo alle istituzioni, agli attori locali e alla comunità per unire le forze e promuovere Torino come polo di rilievo internazionale.

Ci appelliamo alla necessità di valorizzare le potenzialità della città e della regione e investire nelle loro infrastrutture e risorse per consolidarne la posizione nel panorama globale. Investire nel turismo congressuale e fieristico significa investire nel futuro e nel benessere della comunità.

10 buone ragioni per promuovere il turismo MICE (Meetings, Incentives, Conventions, Exhibitions)

1. Posizione strategica. Al crocevia tra l’Europa occidentale e l’Europa meridionale. Vicina alle Alpi e alla Francia. Accessibile da molte città europee. Collocata in una regione ricca di storia, di natura, di imprenditorialità. Torino è una scelta logistica intelligente per ospitare fiere e congressi da tutto il mondo.

2. Infrastrutture. Dotata di strutture congressuali e fieristiche, di un aeroporto internazionale, di strutture ricettive, di attrazioni culturali e di intrattenimento, Torino è capace di accogliere eventi di ogni dimensione e complessità. Investire nell'ulteriore sviluppo e potenziamento di queste infrastrutture garantirà un'esperienza di alto livello agli organizzatori e ai partecipanti a fiere e congressi.

3. Industria e tecnologica. Rinomata per la sua eccellenza nell'ingegneria, nell’ICT e molto altro; sede principale del Centro Italiano per l’Intelligenza Artificiale. Torino offre un ambiente industriale dinamico con opportunità uniche per fiere specializzate e congressi tematici, in grado di attirare professionisti, ricercatori e imprenditori per condividere conoscenze ed esperienze.

4. Istituzioni accademiche di prestigio. Presenti celebri istituzioni accademiche, tra cui l'Università di Torino, il Politecnico di Torino e molti altri istituti come Escp, prima business school al mondo. La reputazione di Torino come centro di eccellenza nella formazione attira delegati qualificati e professionisti interessati a partecipare a fiere e congressi per acquisire nuove competenze e accrescere le proprie reti di contatti.

5. Innovazione e ricerca. Presenza di centri di ricerca all'avanguardia. Torino e il Piemonte si distinguono come centro di eccellenza nell'innovazione e nella ricerca offrendo un ambiente creativo e dinamico che favorisce lo sviluppo di idee, tecnologie e settori industriali, indispensabili per la crescita di un settore fieristico e congressuale stimolante.

6. Patrimonio storico. Maestose architetture, antiche piazze, musei di fama mondiale, caffè storici e locali contemporanei. Tra passato e presente, ogni angolo di Torino e del Piemonte racconta una storia affascinante: un assetto unico che può arricchire l'esperienza dei visitatori durante le fiere e i congressi.

7. Vita culturale ed enogastronomica. Festival artistici, concerti, eventi e una ricca tradizione enogastronomica. Torino aggiunge un tocco di raffinatezza e gusto ai visitatori, insieme a opportunità di intrattenimento indimenticabili. Un’offerta ricca e variegata che pervade l’intera regione.

8. Connessioni internazionali. Torino ha forti legami internazionali nel settore dell'istruzione e della ricerca, è coinvolta in scambi culturali con molte altre città e regioni in tutto il mondo, è sede di organizzazioni internazionali, come l'ONU (che qui ha una delle due scuole di formazione più importanti), che favoriscono la cooperazione e lo scambio internazionale in vari settori. Relazioni che contribuiscono a creare un terreno fertile per eventi fieristici e congressuali.

9. Crescita economica e attrazione investimenti. Con la sua storia ricca di innovazione e creatività, Torino è già una città con un grande potenziale economico e culturale. Il rafforzamento del settore fieristico e congressuale contribuirà a catalizzare ulteriori opportunità di occupazione e di business per l’economia di tutta la regione. Potrà aumentare la visibilità e la rete di contatti delle imprese locali e sarà un volano per l’attrazione di investimenti da parte di aziende nazionali e estere che vedono nella vitalità cittadina un incentivo per stabilire o espandere qui le proprie attività.

10. Visione per il futuro. Torino guarda al futuro con audacia. Impegnarsi a essere una destinazione fieristica e congressuale all'avanguardia significa portare ricadute di crescita e sviluppo a vantaggio di tutti: hotel, ristoranti, servizi di mobilità, turismo. E significa confermarsi città aperta, in grado di accogliere e ispirare con la sua creatività, innovazione e spirito di eccellenza.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium