/ Attualità

Attualità | 12 giugno 2024, 18:42

Luce in fondo al tunnel per l'illuminazione della Passerella Olimpica

Il progetto di Iren prevede 25 nuovi pali della luce per un costo di 50 mila euro. Ancora nessuna notizia, invece, sulla soluzione dei problemi di accessibilità: attraversare il ponte pedonale di Lingotto è un problema per donne, disabili e ciclisti

Luce in fondo al tunnel per l'illuminazione della Passerella Olimpica

Luce in fondo al tunnel per l'illuminazione della Passerella Olimpica

Percorrere la Passerella Olimpica di sera continua a essere un problema, ma forse si intravede la luce in fondo al tunnel, almeno per quanto riguarda la questione illuminazione.

Il problema dell'ascensore spesso non funzionante

Da anni la poca luce notturna aumenta il senso di insicurezza di chi lavora fino a tardi al Lingotto, soprattutto delle donne. È difficile salire per chi ha difficoltà motorie: chi è in sedia a rotelle, ma anche anziani o genitori con carrozzine, per salire dal lato di piazza Galimberti devono affidarsi all'integrità dell'ascensore, che però è spesso non funzionante.

Non ci sono altri percorsi accessibili, solo le scale. La difficoltà colpisce anche chi percorre la Passerella in bici, soprattutto i numerosissimi rider che ogni sera raggiungono i ristoranti del Centro Commerciale Lingotto. Per loro c'è una rotaia che affianca le scale, che permette la salita a mano in caso l'ascensore sia rotto, ma soltanto dal lato di piazza Galimberti e solo per le biciclette tradizionali: le grosse ruote delle bici elettriche non ci stanno. Manca inoltre un parcheggio sicuro per le bici dal lato Lingotto.

La proposta di Fissolo, Firrao e Catanzaro

Questi problemi sono stati raccolti dal consigliere comunale Simone Fissolo (Moderati) che le ha sottoposte al Consiglio e alla Giunta, presentando una proposta di mozione sottoscritta anche dal consigliere Pierlucio Firrao (Torino Bellissima) e Angelo Catanzaro (PD). "Negli ultimi anni sono stati fatti investimenti importanti nell'area della Passerella Olimpica - ha spiegato Fissolo in commissione - a partire dall'Ex Moi, il rinnovo del Centro Commerciale Lingotto e ovviamente il Grattacielo della Regione. In piazza Galimberti non ci sono le strisce blu, sono quindi tanti i lavoratori di Lingotto che hanno la possibilità di parcheggiare dall'altro lato della ferrovia e utilizzare la passerella. Ho però ricevuto molte segnalazioni da parte dei lavoratori e soprattutto delle lavoratrici sulla scarsa illuminazione della passerella che non li fa sentire sicuri ad attraversarla".

Rischio molestie e insicurezza

"Le lamentele sono arrivate soprattutto da parte delle lavoratrici che escono dal centro commerciale e hanno anche ricevuto delle molestie durante la notte, la scarsa illuminazione del luogo fa sì che non ci si senta sicuri - ha aggiunto Catanzaro, sottolineando poi il tema dell'accessibilità - Una delle criticità di quel luogo è l'ascensore di piazza Galimberti, che è sempre fermo, e chi ha difficoltà, chi è su carrozzina, non ha la possibilità di utilizzarla da anni: se si prova a suonare il pulsante dell'ascensore nessuno risponde".Alcune difficoltà riguardo il rinnovo dell'illuminazione pubblica erano nate per le mancate risposte di RFI, ma ora c'è un progetto del Comune con Iren che dovrebbe partire da luglio, come spiegato dall'ingegnere Rocco Pietrafresa: "Il progetto prevede 25 nuove apparecchiature illuminanti, di cui 12 nella parte centrale della passerella su supporti metallici interni che illuminino solo l'interno, per evitare interferenza con RFI. Il costo stimato è di circa 50 mila euro. Iren ha comunicato che entro metà di luglio dovrebbe concludersi la costruzione delle carpenterie e da lì proseguire con i lavori".

50 mila euro per 25 nuovi pali della luce

"Dal 2022 - il commento di Fissolo alla notizia - chiediamo di illuminare di più e meglio la Passerella Olimpica utilizzata da tanti lavoratori che si recano al Centro commerciale del Lingotto. 50 mila euro e 25 pali della luce è la soluzione proposta dagli uffici che verrà eseguita prossimamente e di cui non posso che essere felice".

 

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium