/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 13 giugno 2024, 07:10

Il mercato di corso Taranto è in crisi: pochi banchi e ambulanti sempre più in difficoltà

La proposta della Circoscrizione 6: "Proviamo a spostarlo durante le ore pomeridiane"

banchi del mercato

Il mercato di corso Taranto è in crisi

Il Mercato al coperto di corso Taranto è sempre più in difficoltà, i banchi diminuiscono costantemente e calano i clienti. L'area mercatale era stata realizzata nel 2007 grazie a una spesa complessiva di 4 milioni di euro, un progetto che ora non sta dando i suoi frutti: da 84 postazioni iniziali oggi se ne contano a malapena 9.

La proposta di spostamento al pomeriggio

Per cercare di dare una nuova vita all'area commerciale e per attirare nuovi clienti, la Circoscrizione 6 ha proposto alla città di spostare gli orari del mercato nelle ore pomeridiano, iniziando con una sperimentazione di 2 giorni alla settimana. Un'altra possibile soluzione proposta potrebbe essere il trasferimento del mercato in un'altra area, cercando di trasferirlo in un punto che potrebbe garantire ai banchi maggiore visibilità. 

"Abbiamo provato a ragionare per capire come rilanciare il mercato, oggi ci sono pochi banchi e tra quelli rimasti si denunciano molte difficoltà - spiega il presidente della 6 Valerio Lomanto - La nostra proposta è quella di provare una sperimentazione pomeridiana, spostando l'area mercatale in un punto con maggiore visibilità. Dobbiamo cercare di dare un'ultima speranza al mercato."

Chiavarino condivide la proposta

L'appello della Circoscrizione ha trovato il sostegno della città: concorde sulle proposte e intenzionato a investire sull'aspetto promozionale. "Sono cautamente ottimista perché credo che vie d'uscita, anche sperimentali, possano esserci - commenta l'assessore al Commercio Paolo Chiavarino - Abbiamo cercato di dare vita a tante iniziative, attingendo anche ai fondi Pnrr, infatti alcuni mercati diventeranno di prima fascia nell'ambito cittadino e intendiamo investire per far partire un'iniziativa di carattere promozionale." 

"I mercati come quello di corso Taranto sono importantissimi, quindi la nostra disponibilità è totale - continua Chiavarino - La sperimentazione pomeridiana è una buona idea e bisogna provare a realizzarla, inoltre potremmo pensare come nuova area piazza Sofia, una piazza che potrebbe essere un punto strategico e che consentirebbe un accorpamento con le altre realtà commerciali, funzionale per coprire la disponibilità di prodotti".

Marco D’Agostino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium