/ Attualità

Attualità | 15 giugno 2024, 07:28

Villino Caprifoglio, a cinque mesi dall'apertura attività a pieno regime. La direttrice: "Aperta al pubblico anche la biblioteca"

All'interno la sede del progetto Campo Base: "Da maggio ha preso il via la D-Smart Academy per persone con disabilità visiva. Siamo aperti al pubblico dal lunedì al venerdì con gli altri servizi"

Villino Caprifoglio, a cinque mesi dall'apertura attività a pieno regime. La direttrice: "Aperta al pubblico anche la biblioteca"

Inaugurato a dicembre 2023 alla presenza del sindaco Stefano Lo Russo e del vicepresidente della 1 Caffè Onlus, Luca Argentero, il Villino Caprifoglio al Parco del Valentino è entrato a pieno regime negli ultimi due mesi. 

L’antico immobile del Valentino risalente all’800 l'anno scorso è stato oggetto di importanti lavori di qualifica, per un totale di circa 400 mila euro, realizzati dalla onlus, dopo aver vinto il bando della Circoscrizione 8.

All’interno dell’edificio, si trova la sua sede Campo Base, il progetto di consulenza per gli enti del terzo settore di 1 Caffè, già attivo vicino a piazza Solferino, e ora dotato di uno spazio di co-working solidale. Sui tre piani del nuovo Villino Caprifoglio si trovano sale riunioni e anche una piccola biblioteca sociale

I primi mesi dell'anno tuttavia sono stati più complessi del previsto, tanto che il Villino è parso chiuso al pubblico. "La fine dei lavori ufficialmente è stata a febbraio - spiega il presidente della Circoscrizione 9 Massimiliano Miano in risposta all'interpellanza presentata dai consiglieri di Amadeo, Delpero e Mancuso (Lega) in cui si chiedeva un aggiornamento delle attività. "Ad aprile la città ha trasmesso all’associazione una diffida di utilizzo degli spazi per mancanza di integrazioni documentali, per due settimane l’associazione ha interrotto in via preventiva e precauzionale le attività legate ai servizi sociali". 

Le attività sono poi riprese a maggio, come conferma anche la direttrice della 1 Caffè Onlus, Silvia Meacci, resta solo da completare l'area verde esterna che sarà realizzata del Comune con fondi legati al Pnrr: "Le attività del Villino sono a pieno regime da giugno. A maggio abbiamo dato avvio al primo progetto con un'associazione del territorio, I sogni di nonna Marisa, e con Alessandro Albano, si tratta del progetto D-Smart Academy. È un corso di formazione per persone con disabilità visiva, un progetto che è stato promosso dall'Unione italiana Ciechi Torino Piemonte e che si inserisce in un’area del progetto di Campo Base per la co-progettazione con gli enti del territorio". 

Da giugno sono partiti gli altri servizi di Campo Base che si concretizza in un centro polivalente per il terzo settore."Sono otto aree di attività che vanno dal check up solidale, sulla prevenzione dello stato di salute delle associazioni, agli sportelli d’ascolto che partiranno a breve". 

E per quanto riguarda i servizi ai cittadini, la struttura è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18, per un servizio di accompagnamento di coloro che sono interessati alla costituzione di enti no profit e per il servizio di biblioteca. "Cercando di mantenere il fil rouge con il passato del Villino, abbiamo realizzato una piccola biblioteca aperta al primo piano con libri che possono essere presi in prestito". 

Nelle prossime settimane si terrà un incontro con Giunta e Circoscrizione 8 per fare il punto sull'andamento delle attività. 

 

Chiara Gallo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium