/ Cronaca

Cronaca | 09 luglio 2024, 13:28

"A Torino tolleranza zero per chi vende alcolici ai minorenni. Più controlli e multe della Municipale"

Linea dura del sindaco Lo Russo, soprattutto contro bangla e minimarket che non rispettano le regole

Linea dura del sindaco Stefano Lo Russo

Linea dura del sindaco Stefano Lo Russo

Tolleranza zero per chi vende gli alcolici da asporto dopo le 21. Ma soprattutto per chi permette l’acquisto di birre, shottini e cocktail ai minorenni. E’ questa la linea politica “di massima intransigenza” del sindaco Stefano Lo Russo contro la malamovida. Una scelta fatta anche a “tutela degli esercenti onesti”.

Concorrenza sleale

Il primo cittadino è intervenuto questa mattina a To Radio, su sollecitazione di un ascoltatore, sui bangla e sulla concorrenza che i minimarket fanno ai locali notturni. In alcuni casi sleale perché gli alcolici vengono venduti a prezzi inferiori di chi ha un bar o pub.

Linea dura

Lo spazio oggi per fare impresa – ha osservato il primo cittadino - è molto ampio: sono saltate negli anni una serie di vincoli. Oggi ad esempio abbiamo girarrosti e farmacie di proprietari diversi, uno attaccato all’altro. Questo nell’ottica della liberalizzazione commerciale”.

Ed in questo quadro Lo Russo chiarisce la linea dura dell’amministrazione comunale su birre e vodkalemon in bottiglie di vetro e lattine, da consumare in strada. Scene purtroppo comuni in quartieri come San Salvario, Vanchiglia e Borgo Dora, dove sono presenti numerosi bangla e “frighi” e dove si è cercato di porre un freno con i divieti.

Multe della Municipale

Per la vendita degli alcolici – ha chiarito - siamo assolutamente intransigenti, quella roba lì non si può fare: oltre una certa ora gli alcolici non possono essere più somministrati per l’asporto”. Parole a cui si abbina anche l’azione dei Civich e norme comunali più rigide.

Noi abbiamo dato mandato – ha sottolineato il sindaco - alla nostra Municipale a sanzionare, senza indugio, che non rispetta le regola. Qualche mese fa in giunta abbiamo modificato una vecchia delibera, che inasprisce le sanzioni per gli inadempienti: per quello che mi riguarda io sono intransigente perché questi negozi fanno una concorrenza sleale ad altri tipi di locale, che fanno somministrazione e hanno altri controlli”.

"Tolleranza zero per chi vende alcolici ai minorenni"

 “Sulla somministrazione degli alcolici ai minorenni deve esserci tolleranza zero perché non si specula su queste cose: intensificheremo controlli e sanzioni che, a scalare, possono portare alla revoca della licenza. La mia linea politica è di massima intransigenza, anche a tutela anche degli esercenti onesti” ha concluso.

A confermare le parole del primo cittadino sono i dati della Polizia Municipale. Da gennaio ad oggi sono 112 i controlli effettuati dai Civich nei mimarket: in totale sono fatte 57 multe, per violazioni varie.

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium