/ Cronaca

Cronaca | 18 gennaio 2018, 07:33

Collegno, da 12 anni mamma Caterina attende il ritorno di suo figlio Fabrizio

Del ragazzo si sono perse le tracce nel 2005, quando è partito verso Assisi. La sua storia ha dato origine a un'associazione, a un concorso letterario e ora a una trasmissione tv. Senza mai abbandonare la speranza

Collegno, da 12 anni mamma Caterina attende il ritorno di suo figlio Fabrizio

Fabrizio Catalano. È il luglio del 2005 quando si perdono le sue tracce da Collegno ad Assisi. Aveva 19 anni. Da allora i familiari e gli amici portano avanti la storia di un'attesa senza resa. Nei prossimi giorni, anche una storia raccontata per la docu-serie di Sky "Scomparsi" con la voce narrante di Pietro Orlandi, fratello di Manuela.

"Sono giorni pesanti per me - racconta con la voce strozzata Caterina Migliazza Catalano, mamma di Fabrizio - dopo dodici anni mi rimetto di nuovo in gioco. Ed è una tortura. Nell'ultimo periodo stavo cedendo alla tentazione di lasciare andare Fabrizio nel buco nero che l'ha risucchiato. Quando eccoci di nuovo con Pietro Orlandi ad aprire porte della mia anima. Mi chiedo se questa potrebbe essere la volta giusta perché accada qualcosa".

La serie racconta in ogni puntata la vita di uno scomparso, o meglio: parla dell'oblio in cui cade anche la famiglia. È andata in onda già domenica scorsa e, al momento, "non sappiamo quando toccherà a noi e che cosa ne verrà fuori - continua Caterina -. Con la regista ci siamo incontrate ormai due anni fa, avevo suggerito io alcune delle storie degli altri scomparsi. Poi è passato del tempo, e all'ultimo abbiamo saputo di Orlandi che è venuto proprio qui a Collegno per intervistarci". 

Caterina Migliazza Catalano ha trovato la forza nel tempo istituendo un comitato, oggi un'associazione che altro non poteva chiamarsi se non "Cercando Fabrizio e...". "Ho creato tanto rumore nel tempo, ma non è servito a nulla. Ripeto: forse è il caso di rassegnarmi - continua la mamma, che come Penelope attende il suo caro - ci sentiamo soli, anche se le manifestazioni d'affetto qui e in Italia non sono mancate". C'è però qualcosa che due anni a questa parte tenta di riportare a Collegno Fabrizio: "È il concorso letterario dedicato a lui. Rimango senza parole di fronte ai giovani che si aprono a me per raccontare lati anche intimi del loro quotidiano - conclude Caterina - il tema dello scorso anno era sull'attesa. Quello di quest'anno "Caro Fabrizio ti racconto il ritorno. D'altronde vogliamo tutti che qualcosa o qualcuno ritornino a noi. Che possa essere veramente così". Al concorso, con scadenza il 30 aprile, possono partecipare giovani dai 13 ai 20 anni e over 20. C'è anche la possibilità di partecipare con un racconto illustrato senza limiti d'età. Per info, www.fabriziocatalano.it

Federica Vivarelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium