/ Eventi

Eventi | 16 luglio 2018, 20:00

Il Catarismo ci aiuta a prendere contatto con la nostra spiritualità

Domenica 22 Luglio 2018 alle ore 15.00 presso il Bar-Trattoria “Al Drago Nero” in Via Circonvallazione 4 a Roaschia verrà presentato il libro “IL CATARISMO, Via Mistica del Cristianesimo”

Il Catarismo ci aiuta a prendere contatto con la nostra spiritualità

Si tratta del primo di una serie di appuntamenti intitolata “Un cataro vi parla”

Un modo di dare spazio alla componente spirituale di questa corrente del cristianesimo delle origini. Spesso si sente parlare di Catarismo, da parte di persone che utilizzano questo argomento per fini puramente materiali, ma lo spirito reale di cosa esso sia stato e possa essere attualmente viene ampiamente travisato. Un cataro non bada alle cose di questo mondo perché sa che esse non hanno nulla a che fare con il Signore dei Cieli a cui lui si riferisce. Essere catari significa estraniarsi dal mondo per prendere contatto con l’essere spirituale che abita in ognuno di noi. E’ evidente che questo non sia facile, ma il ciclo delle reincarnazioni ci aiuta a limare ogni volta un piccola parte della corteccia inspessita che ci impedisce il contatto con le energie sottili. Gesù nei Vangeli ci invita a tessere la tunica senza cuciture che ci permetterà di accedere ai mondi superiori ed a rimanere per sempre nella Luce Divina.

Siate perfetti come lo è il Padre dei Cieli, siate puri

Il termine cataro in effetti deriva dal greco e significa puro.

Oggi in una società che va perdendo i suoi migliori valori, dove il profitto è messo come traguardo ad ogni iniziativa, un po' di mentalità catara non può che fare bene. Sapere che la vita che viviamo è solo una parentesi in un mondo dove siamo solo di passaggio, ci permette di realizzare che la nostra ricerca deve volgersi prima allo spirito, visto che quando lasciamo questo mondo non abbiamo tasche a disposizione per portarci qualcosa dietro, varranno solo le nostre opere e per quello potremo essere ricordati. I Catari nelle Valli di Cuneo, rappresentarono sempre quella piccola parte di uomini che non si costituirono mai istituzionalmente in una chiesa, per questo è difficile trovarne traccia, anche se dobbiamo dire grazie ad alcuni esponenti della chiesa cattolica se esistono comunque documentazioni che ci concedono precisi riferimenti sui quali indagare.

Il libro è redatto dal Centro Studi Catari Occitani.

Sarà possibile pranzare presso il Bar Trattoria “Il Drago Nero" con prenotazione entro venerdì 20/07/2018.


Informazione pubblicitaria

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium