/ Cronaca

Cronaca | 02 dicembre 2018, 20:20

Torino, ragazzi down allontanati da una trattoria

E’ quanto accaduto ad Anna Rita, che ha voluto affidare ai social network lo sfogo amaro

Torino, ragazzi down allontanati da una trattoria

Allontanati da una trattoria di Torino, dove avevano prenotato per cena, perché nella comitiva da 11 c’erano anche 4 ragazzi down. E’ quanto accaduto ad Anna Rita, che ha voluto affidare ai social network lo sfogo amaro.

La donna, in occasione di una visita di alcuni amici, ha scelto di prenotare in un locale vicino al residence. “I ragazzi, affamatissimi, -racconta - si sono accomodati uno vicino all'altro e stavano già preparando le posate, ma il titolare si è avvicinato a me a ad un'altra mamma e ci ha detto che dovevamo avvertire della presenza di 4 disabili perché il locale era piccolo, il sabato sera era pieno e loro non sapevano come gestire...”

“Ma gestire cosa? –continua la madre -I nostri ragazzi sono adulti ed educatissimi, mangiamo tutti rigorosamente con coltelli e forchetta e avrebbero potuto organizzare loro, senza problemi le loro attività.” “I ragazzi, che ovviamente hanno capito tutto, sono rimasti malissimo e noi tutti peggio di loro. Li abbiamo fatti alzare e ce ne siamo andati con una rabbia e un grosso dolore condiviso.”, conclude Anna Rita. La serata è poi proseguita in un altro locale, ma i “ragazzi sono ancora molto amareggiati.”

A replicare, sempre via Facebook, è il titolare: "Si è trattato di un malinteso. Ho posto male la domanda. Non è che non volessi accogliere il gruppo, ma volevo capire se c'erano esigenze particolari. Con un po' di stress e stanchezza, ci si è trovati davanti a una situazione non bella, soprattutto per i ragazzi che si sono sentiti respinti".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium