/ Attualità

Attualità | 11 dicembre 2018, 15:55

A Torino, sotto le feste, torna la Posta di Babbo Natale

All’esterno dell’ufficio postale di via Alfieri sarà allestita una apposita cassetta natalizia dedicata all’occasione

A Torino, sotto le feste, torna la Posta di Babbo Natale

Anche quest’anno a Torino e in provincia  torna la “Posta di Babbo Natale”, la tradizionale iniziativa di Poste Italiane dedicata ai più piccoli: l’azienda raccoglierà le letterine indirizzate al Babbo più famoso del mondo e invierà a tutti coloro che avranno scritto l’indirizzo completo sulla busta una risposta personalizzata.

Per ricevere la risposta, la letterina deve essere spedita nella cassetta postale o in uno dei 420 uffici di Torino e provincia,  con il nome e l’indirizzo completo del bambino, chiaramente indicati all’esterno della busta. I genitori possono richiedere la letterina di risposta di Babbo Natale anche sul sito www.lapostadibabbonatale.posteitaliane.it, compilando la relativa scheda entro il 13 dicembre.

Inoltre, a Torino, all’esterno dell’ufficio postale di via Alfieri, Poste Italiane allestirà una speciale cassetta natalizia per raccogliere le letterine dei bambini.

 

Tutti i bambini che scriveranno a Babbo Natale verranno invitati a partecipare a una vera e propria “missione”. La migliore amica di Santa Claus, la renna Matilda, sta cercando di salvare gli animali in via d’estinzione e tutti i bambini potranno aiutarla nello scopo giocando attraverso l’app dedicata, scaricabile gratuitamente dagli store Google Play e Apple Store. Nella risposta di Babbo Natale i bambini riceveranno le istruzioni per partecipare al gioco insieme a una piacevole sorpresa: degli stickers a tema e il distintivo di “amico di Babbo Natale” da applicare a caldo sui vestiti.

Ogni anno Poste Italiane riceve e smista migliaia di letterine che i bambini inviano a Babbo Natale con i più svariati indirizzi di fantasia. Il fascino, il mistero e la gioia di una tradizione antica si rinnovano puntualmente ogni anno grazie al crescente entusiasmo dei più piccoli, testimoniato dal numero sempre più elevato di letterine spedite: dalle 40.000 del 1999 alle 130 mila del 2017. Anche per il 2018 si prevede un elevatissimo volume di corrispondenza destinata a Babbo Natale.

La lettera, infatti, continua a rappresentare per piccoli e adulti uno dei momenti più belli della tradizione natalizia, una consuetudine che Poste Italiane sostiene promuovendo il piacere della scrittura come strumento espressivo sia nella sua forma tradizionale sia nelle sue evoluzioni digitali.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium