/ Viabilità e trasporti

Che tempo fa

Cerca nel web

Viabilità e trasporti | 12 giugno 2019, 15:44

Ingorghi in corso Potenza angolo via Val della Torre: in Circoscrizione 5 il M5S chiede un cambio della viabilità

Con una mozione presentata in Circoscrizione 5 dal M5S, si è chiesto un sopralluogo per valutare di consentire la svolta a sinistra dal controviale di corso Potenza a via Val della Torre

L'incrocio oggetto di dibattito

L'incrocio oggetto di dibattito

Problema viabilità in corso Potenza angolo via Val della Torre: sono infatti sempre più frequenti gli ingorghi che si formano in prossimità di un incrocio che presenta non pochi problemi. In sostanza, le auto provenienti dal sottopasso di corso Mortara prima e dal controviale di corso Potenza poi, si ritrovano a svoltare a sinistra in via Val Della Torre, pur non potendo farlo.

E’ per questo motivo che il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle in Circoscrizione 5, ha presentato una mozione approvata dal Consiglio per richiedere un sopralluogo per valutare alcuni cambiamenti strutturali che vadano a migliorare la viabilità del tratto interessato. Quattro le richieste: valutare la possibilità di consentire la svolta a sinistra, in via Val della Torre, dal controviale di corso Potenza; aggiungere all’attuale impianto semaforico la freccia verde che consenta di svoltare; valutare l’eliminazione delle barriere new jersey presenti su corso Potenza in modo da favorire manovre più fluide al bus della linea Gtt 29 e chiedere di installare il divieto di sosta e fermata sul controviale, in modo che a sinistra vi sia una corsia riservata alla svolta verso via Val della Torre.

Al sopralluogo, oltre che il Comune, dovrà quindi partecipare anche Iren, che gestisce gli impianti semaforici. Il consiglio, votando a favore, ha di fatto ammesso un problema viabilità su corso Potenza. Gli ingorghi, d’altra parte, sono sempre più frequenti, così come le auto in sosta che non facilitano la svolta: il tutto avviene in un controviale piuttosto trafficato, che si riempie con le auto e i mezzi in arrivo dal sottopasso di corso Mortara. Ecco perché, il sopralluogo potrebbe portare a un cambio radicale della viabilità.

Andrea Parisotto

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium