/ Cronaca

Cronaca | 17 luglio 2019, 14:43

Città metropolitana di Torino e Polfer insieme per contrastare reati e danni ambientali

Il vicesindaco Marco Marocco scrive una lettera a Silvia Burdese, dirigente del Compartimento Polfer

Città metropolitana di Torino e Polfer insieme per contrastare reati e danni ambientali

 

Una collaborazione proficua quella che la Città metropolitana attraverso il suo ufficio "controlli ambientali" ha da alcuni anni con il Compartimento della Polizia Ferroviaria di Piemonte e Valle D’Aosta: una sinergia espressa da professionalità diverse che ha permesso di rendere un significativo servizio alla cittadinanza in tema di prevenzione e tutela dell’ambiente.

Lo sottolinea il vicesindaco della Città metropolitana di Torino Marco Marocco in una lettera inviata a Silvia Burdese, dirigente del Compartimento Polfer, esprimendo il ringraziamento in particolare agli agenti dell'Ufficio secondo-squadra informativa/amministrativa e chiedendo il proseguimento di questa importantea collaborazione.

In particolare, sono stati ottenuti soddisfacenti risultati nel contrasto a fenomeno dei furti di rame ed al conseguente danno ambientale dell’abbandono o della distruzione delle guaine in gomma e plastica dei cavi di rame, con i gravi rischi di carattere sanitario collegati.

"Negli ultimi anni  - dice Marocco - questa collaborazione, grazie alle professionalità messe in campo, ha portato sul nostro territorio al sequestro di 5 capannoni gestiti abusivamente per lo stoccaggio di rifiuti, al deferimento all’Autorità Giudiziaria di numerosissimi imprenditori per l’attività illecite nella gestione dei rifiuti, alla contestazione di 287 trasgressioni amministrative nella gestione dei rifiuti, con l’erogazione di sanzioni pecuniare per poco meno di un milione di euro".

L’attività investigativa scaturita nel corso dei consueti controlli denominati “oro rosso”, svolti in collaborazione tra Città metropolitana di torino e Polfer ha permesso di interrompere attività abusive di gestione e trasporto rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche particolarmente pericolose per l’ambiente. 

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium