/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 23 agosto 2019, 18:10

Insegnanti al Valentino cercasi: da lunedì ricominciano le lezioni di italiano per ragazzi stranieri

Lo Spazio Anch’Io, gestito dall’Oratorio San Luigi, riprende le sue attività di educativa di strada, tutti i pomeriggi dalle 15.30 alle 17

Insegnanti al Valentino cercasi: da lunedì ricominciano le lezioni di italiano per ragazzi stranieri

Al parco del Valentino la scuola ricomincia con qualche settimana di anticipo. Le lezioni di italiano per ragazzi stranieri, portate avanti dall’educativa di strada dell’Oratorio San Luigi, riprenderanno regolarmente lunedì 26 agosto, e si cercano insegnanti volontari disposti a regalare un po’ del proprio tempo ai frequentatori di Spazio Anch’Io.

Il progetto, coordinato da anni da Matteo Aigotti, prevede, ogni pomeriggio, oltre al corso di lingua, diversi laboratori culturali e attività sportive, per favorire l’integrazione e al socializzazione fra adolescenti di diverse età e provenienza. Esattamente come 160 anni fa, seguendo le orme di San Giovanni Bosco, anche oggi salesiani ed educatori perseguono come missione l’accompagnamento delle fasce giovanili più fragili della società, aprendosi al territorio multietnico di San Salvario.

L’appuntamento è tutti i giorni dalle 15.30 alle 17 sul prato in erba sintetica sopra il Padiglione 5 di Torino Esposizioni, tra viale Carlo Ceppi e viale Medaglie d’Oro, davanti al capolinea del tram 9.

Durante tutta l’estate Spazio Anch’Io è stato un prezioso punto di riferimento per la vita del quartiere, accogliendo tra l’altro il gruppo di Azione Cattolica di Mantova per una giornata di formazione e confronto. E l’educativa di strada, nel mese di luglio, ha portato animazione e intrattenimento anche in piazza Galimberti, sotto la passerella olimpica, tra tornei sportivi e laboratori musicali e di street art.

La scorsa settimana ha riaperto i battenti, dopo la pausa estiva, anche il Centro DI.TE, spazio diurno infrasettimanale, attivo da marzo 2018, all’interno dell’Oratorio Santi Pietro e Paolo (dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12, in via Ormea 4). Qui è possibile indirizzare minori stranieri non accompagnati fuoriusciti da comunità o in condizioni di precarietà. A disposizione di tutti,docce,uno spazio per il riposo, un pasto caldo oppure una merenda, il lavaggio vestiti, e, soprattutto, il primo contatto educativo e la presa in carico con possibilità di attivare supporto e mediazione sociale, consulenza legale e attività di orientamento professionale.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium