/ Eventi

Eventi | 29 agosto 2019, 18:50

A Bardonecchia iniziato il conto alla rovescia per Montagne in Noir 2019

La rassegna si svolgerà dal 6 all'8 settembre

A Bardonecchia iniziato il conto alla rovescia per Montagne in Noir 2019

Pochi giorni al via alla seconda edizione del Festival di letteratura “Montagne in Noir” che si terrà a Bardonecchia dal 6 all’8 settembre 2019.

Organizzato dall’Associazione culturale Torinoir in collaborazione e con il supporto del Comune di Bardonecchia, il festival è dedicato alla letteratura Giallo/Noir, ma non solo. Saranno infatti presenti ospiti selezionati che, nelle tavole rotonde, consentiranno di approfondire temi di grande interesse e attualità.

Si inizia con un incontro al Palazzo delle Feste, con ospiti di grande prestigio, si parlerà di nuove mafie, una realtà ancora viva e sempre pronta al rinnovamento.  

Venerdì 6 settembre alle ore 18.30 con Paolo Borgna, attuale Procuratore capo di Torino, che negli anni passati ha fatto parte della Direzione distrettuale antimafia, sarà lui l’ospite principale di questa prima tavola rotonda dal titolo: “Globalcrime, le nuove mafie tra cronaca e fiction”, affiancato da Andrea Cotti, scrittore bolognese e sceneggiatore di serie televisive di successo come “l’Ispettore Coliandro” “Squadra Antimafia” e “R.I.S. Roma; Giuseppe Legato, giornalista de La Stampa che dal 2011 ha seguito le principali inchieste e i relativi processi, sulla ‘Ndrangheta in Piemonte e Valle d’Aosta e da Gian Luca Campagna, scrittore nato a Latina che, da undici anni, è anche organizzatore del Festival del Giallo e del Noir “Giallo Latino”. L’incontro sarà moderato e condotto da Beppe Gandolfo, inviato delle reti Mediaset per il Piemonte e la Valle d’Aosta.

Sabato 7 settembre alle ore 11, toccherà a Giorgio Ballario e Rocco Ballacchino, autori torinesi e membri dell’Associazione Torinoir, accogliere e intervistare Elisabetta Cametti, nell’incontro titolato “Le regine del thriller”. La signora del thriller italiano, com’è definita dalla stampa, ha al suo attivo una serie di libri, quello d’esordio è “I guardiani della storia” che ha come protagonista l’affascinante Katherine Sinclaire. È opinionista in programmi televisivi di attualità e cronaca su Rai 1 e sulle reti Mediaset. È responsabile della rubrica Giallo e Nero del settimanale Nuovo (Cairo Editore).

Alle 12.30 è previsto un Aperinoir, incontri che regaleranno agli appassionati del genere Giallo/Noir, la possibilità di conoscere da vicino e in modo informale gli autori. In questo, che si terrà nella giornata di sabato, saranno presentati due libri: “La pelle del lupo” ultimo romanzo di Fabio Girelli, autore di Torinoir e “Il profumo dell’ultimo tango” di Gian Luca Campagna. I due autori saranno presentati da Marco G. Di Benedetto, anche lui autore torinese e socio di Torinoir.

Alle 15, sempre sabato 7 settembre, un imperdibile tavola rotonda: “La paura fa 90”. Incontro pensato e realizzato per ricordare i 90 anni del Giallo Mondadori. Franco Forte, scrittore e direttore editoriale di Mondadori, Cecilia Scerbanenco, scrittrice e figlia di Giorgio Scerbanenco, Enrico Pandiani, scrittore e socio di Torinoir, saranno condotti da Massimo Tallone, scrittore e socio di Torinoir, in un percorso che evidenzierà la storia e i mutamenti del Giallo italiano.

Alle 17, sarà il momento di Andrea Vitali, nato a Bellano, sul lago di Como, nel 1956. Medico di professione, ha coltivato da sempre la passione per la scrittura esordendo nel 1989 con il romanzo “Il procuratore”, che si è aggiudicato l’anno seguente il premio Montblanc per il romanzo giovane. Da allora ha continuato a riscuotere ampio consenso di pubblico e di critica con i romanzi che si sono succeduti, costantemente presenti nelle classifiche dei libri più venduti, sarà coinvolto da Emiliano Bezzon, scrittore, socio di Torinoir e Comandante del Corpo di Polizia Urbana di Torino, in un interessante incontro e confronto dal titolo “Intrighi e delitti in provincia”.

Alle 18.30, sempre al Palazzo delle Feste, Maurizio De Giovanni, noto autore italiano, padre dei protagonisti della fortunata serie televisiva de “I bastardi di Pizzofalcone” sarà condotto da Enrico Pandiani in una coinvolgente intervista dal titolo “Dove andranno le anime di vetro?”

Domenica 8 settembre, al Palazzo delle Feste, alle ore 11.00, toccherà a Patrizia Durante, scrittrice e socia di Torinoir, accogliere e intervistare Margherita Oggero.

“La donna della domenica, quattro chiacchiere sul giallo, ma non solo” è il titolo di quello che sarà un incontro certamente informale ma con momenti di approfondimento.

Alle 12.30, l’Aperinoir vedrà protagonisti Maurizio Blini con il suo ultimo romanzo “La strategia del coniglio” e Fabrizio Borgio con “Morte ad Asti”, saranno presentati da Marco G. Di Benedetto.

Alle ore 15, Patrizia Durante presenterà l’incontro dal titolo “La scrittrice senza nome” in cui sarà protagonista Alice Basso: nata nel 1979 a Milano ma da alcuni anni vive ad Avigliana, fuori Torino. Lavora per diverse case editrici come redattrice, traduttrice, valutatrice di proposte editoriali. Con Garzanti ha pubblicato le avventure della ghostwriter Vani.

Da segnalare la premiazione della prima edizione del concorso Nero su Ghiaccio, organizzato dall’Associazione culturale Torinoir in collaborazione con Giallo Mondadori, che si terrà sempre domenica 8 settembre alle ore 16, al Palazzo delle Feste.

Un Festival quindi ricco di incontri e dibattiti, dinamico e attivo, che conferma Bardonecchia come luogo attento e dedicato alla Cultura.

Ulteriori e più approfondite informazioni sul sito www.montagneinnoir.it

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium