/ Eventi

Eventi | 09 novembre 2019, 07:10

Anatra, patate caramellate e verza, ma anche sua maestà il salmone: ecco cosa c'è da sapere sulla cena danese del Mortensaften, a Torino il 15 novembre

Venerdì 15, al Cookin Factory, la Danimarca al centro dell'evento che celebra San Martino di Tours. Quest’anno saranno ospiti i piatti tipici della tradizione nordica e in anteprima il salmone delle Isole Faroe

Anatra, patate caramellate e verza, ma anche sua maestà il salmone: ecco cosa c'è da sapere sulla cena danese del Mortensaften, a Torino il 15 novembre

Anche quest’anno, Torino accoglie i piatti gourmet e i sapori nordici della Danimarca legati a una tradizione molto antica: il Mortensaften. L’appuntamento è previsto per venerdì 15 novembre alle ore 19:30, presso il Cookin Factory in via Savonarola 2M. La prenotazione è obbligatoria se non si vuole rimanere con lo stomaco vuoto.

L’evento è stato ideato dal Console Onorario di Danimarca Federico Daneo, in carica da dodici anni, con il desiderio di celebrare la comunità nordica in un’occasione che non fosse comune, ma con una storia curiosa da raccontare. Il Mortensaften viene festeggiato in tutti i Paesi Scandinavi in onore del vescovo San Martino. Un Santo insolito, molto povero, che fuggì per non farsi riconoscere un titolo tanto importante perché non si riteneva all’altezza. Si rifugiò in un lago insieme alle oche, ma venne scoperto. Da quel momento, si è deciso che per la ricorrenza si sarebbe mangiata l’oca. Oca, patate caramellate e verza è la pietanza cardine, ma da tempo, ormai, l’oca è stata sostituita dall’anatra.

(nella foto, la locandina: rappresenta l'immagine di un soldatino tipico danese. Alcune personalità importanti e vicine al Consolato la riceveranno in formato poster come segno di gratitudine)

La cena a buffet del Mortensaften a Torino prevede, oltre al piatto tradizionale della ricorrenza, le altre pietanze gustose tipiche del Paese, in un ambiente conviviale e in un momento di scoperta di una cultura altra. L’ospite d’onore di quest’anno sarà il salmone delle Isole Faroe, particolare perché allevato in maniera sostenibile.

Il Console prospetta per i prossimi anni di arricchire l’evento unendo l’arte culinaria della Danimarca e i vini della tradizione piemontese.

Giulia Amodeo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium