/ Attualità

Attualità | 12 novembre 2019, 15:27

AxTO azione 3.02. Innovazione in periferia

Stasera in programma il Final Meeting alle ore 18,30 al Mercato Centrale di piazza delle Repubblica

AxTO azione 3.02. Innovazione in periferia

Con il Final Meeting di questa sera (18,30 – Mercato Centrale- spazio fare - 2° piano – piazza delle Repubblica 25), si avvia alla conclusione FaciliTOxTO, ossia l’azione 3.02 del programma per la riqualificazione e la sicurezza delle periferie, AxTO, rivolto alle imprese che hanno proposto di avviare un’attività caratterizzata da elementi di innovatività capaci di generare benefici sociali nelle aree urbane con particolare riferimento ai quartieri di Nizza/Mirafiori sud e Barriera di Milano/Borgata Aurora.

All’incontro con le imprese sarà presente oltre all’assessore Alberto Sacco, l’autore e conduttore televisivo, il “professionista della felicità” autore di eventi e sessioni di coaching in tutto il mondo, Walter Rolfo.

In estrema sintesi la missione di FaciliTOxTO era quella di offrire alle imprese, capaci di scommettere sull’innovazione, un servizio di tutoraggio gratuito, incentivi economici, un’attività di promozione ed una di formazione.

Allo sportello dedicato per fornire maggiori delucidazioni in 130 hanno illustrato la loro idea di impresa; in seguito la Commissione di valutazione istituita per esaminare i progetti ha valutato positivamente 74 domande di accompagnamento. Dei 74 elaborati approvati per il tutoraggio, 52 sono stati ammessi ad usufruire delle agevolazioni. 45 imprenditori hanno avuto accesso alla dotazione finanziaria mentre 7 sono stati inseriti in una graduatoria in quanto il fondo di dotazione pari a quasi 900 mila Euro, messo a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la copertura dei contributi a fondo perduto, è andato in esaurimento prima del termine di scadenza definita dall’Avviso Pubblico, poiché, così come scritto sul bando: “Il termine ultimo per la presentazione delle domande di agevolazione è il 28.02.2019 salvo esaurimento della dotazione finanziaria prevista”.

Ad oggi, a seguito di rinunce e delle rimodulazioni dei piani economici, le imprese beneficiarie che hanno avuto accesso al finanziamento bancario e al contributo a fondo perduto sono in totale 42.

La somma complessiva richiesta dalle 42 imprese è di circa tre milioni di euro di cui quasi due milioni sono di finanziamento bancario garantito dalla Città di Torino (ricordando che il cofinanziamento della Città, ossia la garanzia dell’80% del finanziamento bancario, ammonta a quasi 1 milione e 600 mila euro), mentre 900 mila euro sono invece i contributi a fondo perduto (ancora in corso di erogazione) messi a disposizione dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. A queste cifre vanno in ultimo aggiunte 350 mila euro posti a bilancio dalla Presidenza del Consiglio per servizi quali: il pagamento servizi di accompagnamento/tutoraggio, la promozione e la formazione.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium