/ Cronaca

Cronaca | 19 novembre 2019, 21:23

Rider aggrediscono Xavier Bellanca, social media manager di Appendino: “Sputi, insulti e calci”

I rider, ultimi a lasciare la Cavallerizza, hanno incontrato il social media manager della sindaca e l’hanno aggredito. Il suo messaggio: “Con la violenza non si cambia il mondo”

Rider aggrediscono Xavier Bellanca, social media manager di Appendino: “Sputi, insulti e calci”

Un’aggressione in piena regola, davanti al Comune di Torino. Xavier Bellanca, social media manager della sindaca Chiara Appendino, è stato preso di mira da un gruppo di rider sgomberati questa mattina dalla Cavallerizza e alcuni esponenti dei centri sociali.

Stando a una prima ricostruzione, Bellanca era appena uscito da Palazzo Civico con la collega Caterina Pregliasco, quando per puro caso è stato bloccato da uno dei rider in protesta. Accerchiato da una serie di manifestanti, Bellanca è stato aggredito prima verbalmente, poi con spunti e due calci tirati alle spalle.

“Non hanno mai voluto dialogare, è stata subito un’aggressione” racconta il social media manager di Appendino, che non era a conoscenza della protesta e del percorso. Non era sceso dal Comune per affrontare i rider, ma semplicemente per tornare a casa dopo una giornata di lavoro.

La polizia non ha assistito all’aggressione e Bellanca, spiazzato ma non intimorito, è rimasto lì senza provare a scappare. Pronto al confronto. Un dialogo che con c’è mai stato: “Parlavano tutti, ma non vi era la volontà di confrontarsi sui temi. Hanno parlato di Moi, Cavallerizza, occupazioni. Hanno identificato un interlocutore politico”.

Nonostante l’amarezza e la rabbia per l’episodio che l’ha visto protagonista, Bellanca ha voluto lanciare un messaggio ai rider che l’hanno aggredito: “Tutte le proteste sono legittime e da rispettare, non la violenza''.

''Se subentrano le aggressioni non c’è margine per affrontare qualsiasi tema. Questo non si cambia così”.

Andrea Parisotto

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium