/ Eventi

Eventi | 14 febbraio 2020, 12:56

Convegno in Manifattura sulla proposta di legge 70/2019 sulla semplificazione in materia urbanistica

Mauro Fava: «Incontrare i professionisti sul territorio è fondamentale»

Convegno in Manifattura sulla proposta di legge 70/2019 sulla semplificazione in materia urbanistica

Grande successo di partecipazione per il convegno organizzato dal consigliere regionale della Lega Mauro Fava che si è tenuto mercoledì pomeriggio, 12 febbraio, nella sala convegni della ex-Manifattura di Cuorgnè. Un incontro, moderato dall'avvocato Giovanna Cresto, dedicato alla presentazione della proposta di legge regionale 70/2019 relativa alla semplificazione delle norme urbanistiche, che ha visto anche la partecipazione, tra gli altri, del promotore del documento legislativo, l’architetto Valter Marin, del vice-presidente regionale, nonché assessore all’Urbanistica Fabio Carosso, e del consigliere Claudio Leone.

«Sono soddisfatto dell’esito della conferenza, che ha visto in sala la presenza di tanti amministratori e professionisti del territorio – commenta Mauro Fava –. E’ fondamentale, a mio giudizio, incontrare i tecnici del settore per discutere sugli interventi normativi che si intendono portare avanti per avere da loro pareri e suggerimenti: solo con il confronto e l’informazione si riesce ad intervenire in maniera davvero efficace, migliorando gli strumenti esistenti e facilitando il disbrigo delle pratiche burocratiche. Fino ad ora la Regione è stata vista sempre come un ente distante e troppo concentrato sull’importanza del capoluogo, ma questa Giunta ha cominciato sin da subito ad invertire questa tendenza, coinvolgendo sempre di più le aree provinciali e avviando un dialogo proficuo con le amministrazioni locali».

«Snellire, velocizzare, facilitare: sono questi i punti cardine della nostra proposta di legge, che deve essere uno strumento utile per rilanciare il settore edilizio, che da sempre è il motore della nostra economia, ma che è stato sempre più tartassato da tasse e vincoli di ogni genere, fino a provocarne la paralisi – spiega il consigliere regionale Valter Marin – Vogliamo però anche sgombrare subito il campo da ogni equivoco: sostenere e aiutare il settore edile non vuol dire dare il via libera alla cementificazione selvaggia, al contrario. Bisogna puntare sul riuso e sul recupero di fabbricati e abitazioni esistenti, proprio per evitare di consumare ulteriormente il suolo, ma per farlo dobbiamo allentare i lacci della burocrazia laddove intralcia inutilmente l’attività dei privati che vogliono investire».

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium