/ Cronaca

Cronaca | 01 aprile 2019, 13:31

La frase choc del killer dei Murazzi: "Ho ucciso un ragazzo perchè volevo avere una buona risonanza"

La confessione di Said: "Se avessi scelto un quarantenne poi non ne avrebbe parlato nessuno"

La frase choc del killer dei Murazzi: "Ho ucciso un ragazzo perchè volevo avere una buona risonanza"

"Volevo uccidere un ragazzo per avere una buona risonanza, se avessi scelto un quarantenne poi non ne avrebbe parlato nessuno". È una delle frasi choc raccontate ai carabinieri da Said Machaouat, il 27enne italiano di origini marocchine che ha confessato di avere ucciso Stefano Leo, il 33enne accoltellato alla gola il 23 febbraio ai Murazzi.

Quella stessa mattina, poco prima di compiere l'omicidio, Said ha comprato i coltelli in un supermercato di via Borgaro. "Erano colorati - ha detto ai militari - con il simbolo della Svizzera, sono costati dieci euro. Li ho gettati via tenendone soltanto uno, il migliore per quello che avevo deciso di fare". Da via Borgaro il giovane ha raggiunto piazza Vittorio Veneto e la passeggiata sul lungo Po, dove ha ucciso Stefano Leo.

"Ho aspettato che passasse quello giusto, in realtá non sapevo neppure io chi stessi aspettando. Gli sono andato dietro e l'ho colpito impugnando il coltello con la mano sinistra. Mi sono girato e ho visto che faticava a respirare. Siamo saliti insieme percorrendo i gradini che portano alla strada, lui si è accasciato mentre io sono andato via camminando velocemente".

Marco Panzarella

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium