/ Attualità

Attualità | 31 gennaio 2020, 19:23

Collegno, la Consulta per la disabilità fa ancora discutere. Anedda-Di Mauro-D'Arrando (M5S): "Bocciatura vergognosa"

"Restiamo senza parole davanti a questo atteggiamento di chiusura su argomenti che non dovrebbero essere strumentalizzati e che non hanno colore politico"

Collegno, la Consulta per la disabilità fa ancora discutere. Anedda-Di Mauro-D'Arrando (M5S): "Bocciatura vergognosa"

“Durante la seduta di Mercoledì sera abbiamo sottoposto all’attenzione del Consiglio Comunale la nostra mozione in cui chiedevamo di istituire la Consulta per la Disabilità e verificare la fattibilità dell'istituzione della figura del Garante. Dopo la lettura del testo ci immaginavamo un costruttivo confronto tra i gruppi consiliari e i cittadini presenti si aspettavano che, seguendo l'esempio di altre amministrazioni, finalmente anche a Collegno venisse approvata questa iniziativa di ascolto delle persone con disabilità. Nonostante la nostra totale disponibilità a recepire emendamenti, a trovare una sintesi sugli impegni, la maggioranza, ovvero il PD insieme alla sinistra collegnese, ora denominata Collegno Bene Comune, ha prima chiesto che la ritirassimo, la stravolgessimo e dopo mezzora di improduttiva sospensione l'ha bocciata", hanno dichiarato Angelo Anedda (portavoce Capogruppo M5S Collegno), Davide Di Mauro (portavoce Consigliere M5S Collegno) e Celeste D'Arrando (portavoce M5S Camera dei Deputati).

"Restiamo senza parole davanti a questo atteggiamento di chiusura su argomenti che non dovrebbero essere strumentalizzati e che non hanno colore politico, ma piuttosto sono necessari volontà e impegno comune. Dicendo NO alla nostra mozione Giunta e maggioranza hanno certificato che i temi proposti dalle opposizioni vengono presi in considerazione sulla base dell'impatto mediatico, positivo o negativo, e soprattutto se non fanno litigare al loro interno, considerato il teatrino a cui abbiamo assistito".

"Del resto siamo consapevoli che gli Uffici e l'Amministrazione Comunale sono impegnati nella tutela dei cittadini e degli studenti con disabilità, cercando di migliorare i servizi e facendo il possibile per distribuire le risorse disponibili. In questo caso però, per superare la frammentazione, è stata chiusa la porta in faccia ad un ulteriore opportunità di ascolto delle persone con disabilità, dei loro familiari, dei loro caregiver".

"Riteniamo valida e sempre utile la proposta di una commissione consiliare in cui approfondire i servizi erogati e confrontarsi sul tema disabilità, alla quale parteciperemo con spirito costruttivo quando verrà istituita, ma riteniamo in ogni caso vergognosa la bocciatura, considerato che l'intento principale della mozione consisteva nel coinvolgimento in primis dei cittadini. Nonostante questa brutta figura per la Città di Collegno, continueremo convintamente a portare avanti le proposte del programma e a farci portavoce delle istanze dei cittadini, anche facendo emergere le contraddizioni di questa Amministrazione che alla prova dei fatti si chiude a riccio specchiandosi su sè stessa".

"Si è scelto di bocciare le iniziative del MoVimento 5 Stelle, che ha dimostrato di lavorare seriamente su tutti gli argomenti, senza banalizzarli, coinvolgendo il Consiglio comunale in discussioni sul bene comune e di interesse per la Città", hanno concluso i tre esponenti del M5S.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium