Elezioni comune di Torino

 / Cronaca

Cronaca | 21 aprile 2020, 10:38

Concorso virtuale di bellezza, spopola su Facebook l’idea di un torinese

L'iniziativa pensata da Antonio Maglione sta riscuotendo consensi social in Italia e all'estero

Concorso virtuale di bellezza, spopola su Facebook l’idea di un torinese

L'Italia della quarantena, nel tempo sospeso e incerto del Coronavirus, si sta trasformando in una fucina di iniziative singole o di gruppo, soprattutto in rete.

Con un eco di livello nazionale, si è contraddistinto – tra i molti gruppi nati su Facebook – il “Concorso virtuale di bellezza” lanciato dall'informatico torinese Antonio Maglione e che ha già raccolto oltre 6.000 adesioni da tutta Italia e dall'estero, con centinaia di partecipanti (donne e uomini) che si sono messi in gioco, tra serietà, gioco e ironia, postando una fotografia nel gruppo.

Tre le categorie in concorso: Miss (fino a 29 anni), Lady (dai 30 in poi) e Mister (tutte le età). Le immagini più votate (con più like) riceveranno un premio simbolico messo direttamente a disposizione dall'organizzatore. Maglione non è nuovo nella creazione di eventi, in particolare nel settore sociale.

"Da anni – spiega – organizzo diverse iniziative contro ogni forma di violenza. Dal bullismo al cyberbullismo, dall'omofobia ai femminicidi, anche in collaborazione con Telefono Rosa. Sono stato sempre dalla parte degli ultimi e il mio obiettivo è portare un sorriso tra le  persone più sfortunate".

Com'è nata l'idea del concorso?

“In questi giorni di quarantena, difficili per tutti, ho pensato a un contenitore che portasse attimi di rilassatezza e di divertimento tra le persone. Ho lavorato come giudice in diversi concorsi di bellezza, perciò mi è venuto naturale pensare a un contenitore virtuale su Facebook che coinvolgesse, come è poi stato, tre generazioni di italiani, dal Nord al Sud, e che stimolasse l'autostima delle persone. Indipendentemente dall'età, dall'aspetto o dalla classe sociale”.

Si aspettava un tale successo?

“Assolutamente no e ne sono felice. Ma il mio vero scopo è cercare di trasmettere quelli che sono i veri valori della vita che vanno oltre la bellezza estetica: amicizia, rispetto e solidarietà. Gestire un'iniziativa che ha assunto queste dimensioni richiede molto impegno quotidiano. Mi aiuta una mia amica, un ingegnere aerospaziale molto brava”.

Il suo è un gruppo privato a cui tutti, però, possono iscriversi per votate o partecipare. È incappato in qualcuno dei tipici problemi dei social?

“Eccome. Molti hanno scambiato il concorso per una chat di incontri o di peggio. Devo controllare tutto e ricevo anche molti screenshot con commenti, ricevuti direttamente dalle concorrenti, davvero imbarazzanti e riprovevoli. Blocco continuamente moltissimi esagitati e maleducati. Mantenere pulito il gruppo non è facile ma è fondamentale. Mi amareggia vedere tanta bassezza”.

Dopo il 3 maggio, scadenza del concorso, cosa accadrà?

“Ho intenzione, visto l'incredibile numero di partecipanti, di aumentare le categorie dei premi che il regolamento, attualmente, prevede siano tre.  Ad alcuni dei partecipanti cercherò di dare l'opportunità di partecipare a un casting cinematografico. Però, ho già in mente un progetto di continuità legato al concorso. Ma, per ora, è un segreto. E invece, a livello personale, ho in cantiere un'iniziativa sociale destinata agli anziani, perno della nostra società e così tragicamente esposti in questo momento terribile”.

An.Inf.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium