Elezioni comune di Torino

 / Cronaca

Cronaca | 21 aprile 2020, 10:40

Entro fine mese a Nichelino 180 nuovi posti letto per pazienti covid

In fase di ultimazione i lavori della nuova Rsa di via Debouchè, riconvertita per accogliere malati in fase di regressione dal coronavirus

Entro fine mese a Nichelino 180 nuovi posti letto per pazienti covid

L'annuncio era arrivato il primo giorno del mese e non era un pesce d'aprile ma una rinnovata speranza per tutti i pazienti afflitti da coronavirus. A Nichelino è stata anticipata la fine dei lavori per trasformare le due nuove rsa in ospedali per accogliere pazienti covid in fase di guarigione.

Tra pochi giorni, quindi, ci saranno 180 posti letto disponibili. "Era il 30 gennaio 2019 quando posavo la prima pietra della seconda Rsa di Nichelino: in quel momento nessuno avrebbe mai immaginato che questa struttura sarebbe potuta servire per curare pazienti contagiati da una pandemia di scala mondiale, dimessi dalla terapia intensiva", ha ricordato il sindaco Giampiero Tolardo.

Sta partendo, a cura del Gruppo Gheron (che già gestisce la Rsa San Matteo, ndr), la ricerca e la formazione di infermieri, OSS e personale specializzato per l'assistenza dei pazienti. "Pazienti ai i quali sarà garantita massima sicurezza, la stessa che avranno tutti i cittadini", ha sottolineato Tolardo. "Nessun rischio di contagio derivante dalla struttura quindi per gli abitanti di Nichelino".

Il complesso di via Debouchè, costituito da due rsa (Debouché e Miraflores), avrebbe dovuto aprire il prossimo giugno, ma lo farà con largo anticipo. Regalando nuovi spazi e speranze a chi sta lottando contro il coronavirus.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium