/ Cronaca

Cronaca | 18 maggio 2020, 16:32

Rivoli, alpino dell'Esercito scongiura l'aggressione del guidatore di un bus

Il fatto avvenuto il 9 maggio

Rivoli, alpino dell'Esercito scongiura l'aggressione del guidatore di un bus

Il 9 maggio scorso a Rivoli un alpino dell’Esercito Italiano è intervenuto per fermare un aggressione perpetrata da un uomo in evidente stato di alterazione psicofisica nei confronti di un conducente di un bus di linea.

Si tratta del Caporal Maggiore Capo Scelto Bernardino CIOLLI, che nei giorni precedenti l’evento è stato uno dei protagonisti delle numerose attività messe in atto per fronteggiare l’emergenza “COVID-19” dal Reggimento Logistico “Taurinense” a favore sia della Protezione Civile Piemontese, Valdostana e Ligure sia di varie Autorità Regionali e Comunali.

L’aggressione perpetrata da un giovane passeggero è accaduta nel bus in cui viaggiava il militare per ricongiungersi con la famiglia di origine, dopo un lungo ed intenso periodo lavorativo.

Vista la situazione e considerando la presenza di numerose persone impaurite, l’alpino rivolese non ha esitato un istante ad intervenire bloccando con coraggio e competenza l’aggressore, che successivamente ha consegnato alla Polizia Stradale intervenuta in prossimità di un’area di servizio lungo la tratta autostradale in provincia di Bologna.

Numerose le dimostrazioni di gratitudine da parte dei passeggeri dell’automezzo e di stima per la professionalità dimostrata da parte dei colleghi della Polizia Stradale.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium