/ Attualità

Attualità | 02 luglio 2020, 13:28

Riprende l’attività al palazzo di giustizia di Torino, ma il pg Saluzzo avverte: “L’emergenza sanitaria non è terminata”

Dalla prossima settimana agevolati contatti tra avvocati e magistrati e tra avvocati e uffici. Eliminato l’obbligo della giustificazione per accedere al tribunale

Riprende l’attività al palazzo di giustizia di Torino, ma il pg Saluzzo avverte: “L’emergenza sanitaria non è terminata”

“L’emergenza sanitaria non è per nulla terminata, il fenomeno pandemico non è esaurito, come dimostrato dalla situazione in molti Paesi del mondo, dall’allarme dell’Oms, dalla ripresa dei focolai in stati dell’Unione, dove apparentemente si era raggiunta una situazione simile, e a volte migliore, alla nostra”. È quanto si legge in una nota diramata stamattina dal procuratore generale di Torino Francesco Enrico Saluzzo e condivisa dal presidente della Corte d’appello Edoardo Barelli Innocenti, dal procuratore capo Anna Maria Loreto, dal presidente del Tribunale Massimo Terzi e dal presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati Simona Grabbi.

“Un completo abbassamento della guardia come forse da taluno auspicato  - recita il documento - non solo è impraticabile ma soprattutto in contrasto con gli obblighi precauzionali che stanno alla base, come uno dei parametri, della responsabilità penale a titolo di colpa”.

Dalla prossima settimana saranno agevolati i contatti tra gli avvocati e i magistrati e tra gli avvocati e le cancellerie e segreterie. E ancora, sarà eliminato l’obbligo del titolo e della giustificazione per accedere al palazzo di giustizia “a condizione che vengano scrupolosamente osservate le disposizioni che saranno impartite dai dirigenti dei singoli uffici”.

La nota precisa poi che “sarà consentito un accesso calmierato dei praticanti avvocati, per non recare loro pregiudizio nello svolgimento della pratica”, ma comunque “continueranno a essere osservate tutte le precauzioni di carattere sanitario, fra cui il rilevamento della temperatura, l’autocertificazione, l’obbligo di indossare la mascherina e di mantenere le distanze”.

Marco Panzarella

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium