/ Cronaca

Cronaca | 07 luglio 2020, 18:51

Borgo Dora, l'area bimbi della “Mongolfiera” rinasce grazie ai residenti

I giardini “Pellegrino” sono chiusi dal fallimento di TurinEye: un gruppo di associazioni del territorio ha recintato e rimesso in sesto la parte riservata a giochi e giostrine

Borgo Dora, l'area bimbi della “Mongolfiera” rinasce grazie ai residenti

“Riaprire ad ottobre? No grazie, l'area bimbi ci serve per l'estate!”: un gruppo di residenti di Borgo Dora, organizzati in diverse associazioni riunite nella nascente Fondazione di Comunità Porta Palazzo, ha scelto di rompere gli indugi burocratici per recintare e sistemare i giochi dei giardini “Pellegrino” chiusi dal fallimento di TurinEye, la mongolfiera del Balon.

Tra le realtà più attive per la riapertura dell'area c'è l'associazione Fuori di Palazzo, già titolare di un patto di collaborazione con la Città di Torino per la cura della scalinata di Via Noè e di un'aiuola in Piazza Don Albera: “Ci faceva davvero male - spiega Ivano Podestani – vedere chiusa l'unica area attrezzata per bambini del quartiere. Anche grazie alla sensibilità della Circoscrizione 7 abbiamo sollevato la questione con il Comune chiedendo di estendere i patti già attivi senza dover aspettare bandi e gare.”

La vicenda si è conclusa positivamente e, in attesa del nuovo affidamento, i più piccoli potranno tornare a giocare e divertirsi: “Abbiamo montato - prosegue Podestani – le recinzioni messe a disposizione dalla Città, mentre la Circoscrizione ha tagliato l'erba e aggiustato i giochi rotti. L'obiettivo è quello di riaprire anche l'altra parte di giardino in modo da avere a disposizione un'area più grande. Le nostre non sono rivendicazioni fini a se stesse perché c'è la volontà di superare gli intoppi burocratici offrendo risorse di volontariato.”

Marco Berton

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium