/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 09 luglio 2020, 12:07

Trasloco in vista dopo 35 anni per Uiltrasporti: la nuova sede sarà in via Sacchi 29

La cerimonia di inaugurazione è prevista per il 14 luglio alle 11 con la partecipazione del Segretario Generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi e del Segretario Generale della UIL Torino e Piemonte Gianni Cortese

Trasloco in vista dopo 35 anni per Uiltrasporti: la nuova sede sarà in via Sacchi 29

Dopo trentacinque anni, la Uiltrasporti Piemonte lascia la sede storica di via Nizza per trasferirsi in quella nuova, in via Sacchi 29. La decisione si è resa necessaria per dare al sindacato spazi fisici adeguati alle accresciute esigenze operative di assistenza quotidiana degli iscritti, dei simpatizzanti e di qualsiasi lavoratore che ne abbia bisogno.

L’inaugurazione avverrà il 14 luglio alle 11 con un numero limitato di persone, come previsto dalle vigenti misure anti Covid-19, e con la partecipazione del Segretario Generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi e del Segretario Generale della UIL Torino e Piemonte Gianni Cortese.


“I nostri iscritti storici ben ricordano la grande attività sindacale della Uiltrasporti Piemonte, che condusse alla inaugurazione della nostra sede di via Nizza nel 1985. Attività caratterizzata da un processo di costanti trasformazioni nel trasporto pubblico locale e nel trasporto privato, che da allora non si è mai più fermato, impegnandoci fortemente nella tutela quotidiana dei diritti dei lavoratori”, commentano il segretario Generale Orazio Colapietra e il segretario organizzativo Gerardo Migliaccio. “I lavoratori e le lavoratrici del Piemonte riconoscono l’impegno della Uiltrasporti con il numero crescente delle loro adesioni al nostro sindacato, oggi attestato a quasi 7mila iscritti, distribuiti nei settori aeroportuale, ferroviario, trasporto pubblico locale, merci e logistica, multiservizi, igiene ambientale. I nostri iscritti appartengono tutti a settori vitali e strategici per la collettività e per le imprese e comprendono sia lavoratori altamente specializzati e sia quelli cosiddetti invisibili che tuttavia la crisi, a seguito della pandemia Covid-19, sta ora accumunando sotto medesimi problemi".

"Questi lavoratori, oggi come ieri durante il lockdown - spiegano Colapietra e Migliaccio – garantiscono l’igiene delle nostre città e dei luoghi pubblici tra cui gli ospedali, ed il trasporto in sicurezza di merci e persone, permettendo al Paese di affrontare prima la grave emergenza e poi le sue conseguenze grazie al funzionamento di servizi essenziali in tutti i territori. Ciononostante, anche per loro i tempi sono diventati veramente difficili, per la crisi che sta colpendo in modo diretto i trasporti e i loro indotti, facendo crescere i timori sul futuro. La nuova sede della Uiltrasporti Piemonte ci consentirà, in un momento così delicato, di migliorare l’organizzazione logistica delle nostre attività, aumentando la nostra capacità di gestire, al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici, le sfide per garantire salario, sicurezza e dignità”.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium