/ Eventi

Eventi | 13 luglio 2020, 17:35

Dal 14 luglio in via Baltea al via la rassegna Live Talks

Fino al 16 settembre dibattiti, musica, performance con ospiti dal mondo della cultura, LGBT, cinematografico, teatrale e sociale

Dal 14 luglio in via Baltea al via la rassegna Live Talks

L’estate 2020 di Torino si trascorre nel cuore di Barriera di Milano. Nell’ambito del bando Torino a cielo aperto per i punti estivi della città, dal 14 luglio prende il via la rassegna estiva La Grande Bellezza a Torino | Live Talks, che prevede una diretta radiofonica dal cortile a cielo aperto di via Baltea 3 con ospiti e performance.

Sulle frequenze di Radio Banda Larga, Daniele Viotti e Alessandro Stillo condurranno un’ora di talk in compagnia di 34 ospiti dal mondo della cultura, LGBT, cinema, musica, ambiente e del sociale, a cui seguono 14 appuntamenti tra concerti, stand up comedy, esibizioni, djset, spettacoli teatrali.

Attraverso La Grande Bellezza a Torino, via Baltea, luogo aperto e accessibile a tutte e tutti, promuove diritti, métissage, cultura in e della periferia, superando ogni forma di pregiudizio. La rassegna è promossa da Sumisura A.P.S. in partenariato con Radio Banda Larga, Jazz School Torino, CasArcobaleno e Divine Queer Film Festival.

L’avvio della rassegna prevede un Live Talk Opening sul tema della rinascita di Barriera di Milano, con ospiti l’Assessore alle Periferie Marco Alessandro Giusta, la Presidente della Circoscrizione 6 Carlotta Salerno e la responsabile dei Bagni Pubblici di via Aglié Erika Mattarella, in compagnia di Francesco Salinas del Circolo ARCI Antonio Banfo), Valentina Garbolino di Casseta Popular e Circolo ARCI Risorgimento, Marco Neitzert e Elisabetta Bosio dell’Anatra Zoppa.

Il programma continua con: tre appuntamenti di Arte in Barriera, dove i gruppi artistici vincitori del bando CasaBottega, sostenuto da Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando CiviCa, raccontano i progetti di laboratori artistici e concludono con una performance; dialogo con il Divine Queer Film Festival, festival di cinema queer di Torino, e Divergenti Festival, festival di cinema trans di Bologna attraverso la voce della storica attivista Porpora Marcasciano; il movimento Black Lives Matter e i suoi sviluppi, insieme a Espérance Hakuzwimana Ripanti, scrittrice e attivista, e Glocal Factory; il racconto delle voci delle persone straniere e migranti in periferia, con le associazioni delle comunità di riferimento; il punto di vista delle persone disabili con Hackability e Gabriele Segre; femminismi e contrasto alla violenza di genere con CasArcobaleno e le associazioni di settore; ambiente e mobilità con Elisa Gallo, Beppe Piras, CicloFucina, Bike Pride e Assemblea Popolare Torino; le culture musicali in periferia, dal jazz al vogueing, con la Jazz School Torino, l’associazione Nuova Musica e In The Ghetto; la necessità di fare cultura in periferia, con NextLand, Atelier Héritage, Fondazion Montessori e MUFANT Museo del Fantastico; il teatro queer degli anni Settanta in Italia, con Francesca Puopolo.

Inoltre, al termine di ogni talk seguono le esibizioni live di musica, teatro, poesia e stand up comedy con Acoustic Blues Duo, Madrigale di Spellbinder, The Fabulous Clochards, Ventunesimo, Pietra Tonale, Stasis, Musettes Swing Orchestra, Vernice Fresca, Echiridion, Melo Coton, Sabrina Russo e Martina Cappai Bonanni, Fabrizio Modonese Palumbo, Manouche Guitar Duo e la performance teatrale Tu mi devi la felicità di Francesca Pupolo.

A chiudere la rassegna il live talks con i soggetti promotori Divine Queer Film Festival, CasArcobaleno, via Baltea, Radio Banda Larga, Bagni Pubblici di Via Aglié e il concerto del Jazz Duo di Monica Fabbrini e Davide Liberti della Jazz School Torino.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium