/ Politica

Politica | 13 luglio 2020, 17:44

Covid, a Torino nel 2020 meno burocrazia e più "notti bianche" per le Feste di Via

Agli eventi saranno ammessi anche i banchetti degli artigiani

Covid, a Torino nel 2020 meno burocrazia e più "notti bianche" per le Feste di Via

A Torino meno burocrazia nel 2020 per le Feste di Via, colpite dall’emergenza Covid. Il Consiglio Comunale ha dato questo pomeriggio il via libera ad alcune modifiche transitorie al regolamento.

Nelle specifico la calendarizzazione delle iniziative, nel secondo trimestre 2020, verrà fatta direttamente dalle Circoscrizioni, senza comunicazione alla Città. Non potranno però esserci due feste di via nello stesso giorno sullo stesso territorio.

Ogni Circoscrizione potrà inoltre autorizzare per quest'anno quattro ulteriori "notti bianche", tra le ore 20 e le 24 nei giorni non festivi, nel periodo compreso tra l'inizio di luglio e la fine di ottobre.

In questo caso, oltre ai normali requisiti delle feste di via, dovranno essere offerti momenti di svago, animazione e intrattenimento culturale e il numero dei banchi potrà al massimo essere il doppio di quello dei negozi aderenti. Così come chiesto da diversi consiglieri e consigliere comunali, potranno essere ammessi anche i banchetti degli artigiani.

Via libera dalla Sala Rossa anche a due provvedimenti del capogruppo Silvio Magliano, che impegnano la Città a sospendere la Cosap per gli operatori e ad avviare un dialogo con la Regione per rivedere la normativa in materia di vendita su area pubblica. 

Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium