/ Attualità

Attualità | 15 luglio 2020, 17:48

Concesso al moto club Bardonecchia “max Usseglio” l’utilizzo dell’area di rocca tagliata

Il comodato, della durata di sei mesi, impegna il Moto Club ad effettuare alcuni interventi di manutenzione ordinaria dell’area concessa e a espletare le pratiche relative all'omologazione del tracciato

Concesso al moto club Bardonecchia “max Usseglio” l’utilizzo dell’area di rocca tagliata

Buone notizie per i numerosi residenti a Bardonecchia, nei paesi vicini e per tutti i turisti e villeggianti, praticanti il motociclismo sportivo, e nello specifico, il motocross.

La Giunta Comunale, nell’ambito dello Statuto comunale, che sancisce la “Valorizzazione delle forme associative ed organi di partecipazione”, come strumenti che favoriscono, nel rispetto del territorio, la crescita delle persone, ha assegnato in comodato d’uso gratuito, al Moto Club Bardonecchia, “Max Usseglio”, Associazione Sportiva Dilettantistica (ASD), la custodia e la gestione dell’area sterrata di proprietà comunale da utilizzarsi come campo d’allenamento, sita in località Rocca Tagliata dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 e di concedere all’ASD, ad uso gratuito, un ufficio del Palazzo delle Feste, da utilizzare come sede sociale.

Il comodato, della durata di sei mesi, impegna il Moto Club ad effettuare alcuni interventi di manutenzione ordinaria dell’area concessa e a espletare le pratiche relative all’omologazione del tracciato da parte degli organi regionali competenti.

“Nell’esprimere la mia più viva soddisfazione per questa decisione recentemente adottata dall’amministrazione comunale - sostiene Federico Amadei, presidente del Moto Club Bardonecchia “Max Usseglio”- L’area, inaugurata ufficialmente nell’aprile del 2016, dedicata ad Antonio Allemand, bardonecchiese, campione italiano di motocross, è rimasto chiuso a lungo, pertanto non posso garantire sulla sua riapertura a breve. Assicuro che ci impegneremo per accelerare al massimo i tempi per realizzazione e completare i lavori necessari, tenendo ben presente che i tempi di omologazione dell’area, però non dipendono da noi”.

Gli fa eco Vittorio Barbier, vice presidente del sodalizio: “Ci attiviamo subito per effettuare quanto necessario e, in prospettiva, intendiamo divenire una punto di riferimento ai motocrossisti e gettare le basi per lo sviluppo futuro, di questo sport, attivando una scuola guida di motociclismo e di motocross, aperta anche agli under 14, che non possono guidare su strada”.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium