/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 27 luglio 2020, 11:30

All'Istituto Sociale di Torino tre borse di studio per i figli di infermieri e forze dell'ordine in prima linea contro il Covid

L'aiuto riservato a coloro che si iscriveranno alla prima classe del classico, scientifico o scientifico sportivo per l'anno scolastico 2020/21

All'Istituto Sociale di Torino tre borse di studio per i figli di infermieri e forze dell'ordine in prima linea contro il Covid

L’Istituto Sociale di Torino intende offrire un contributo alle famiglie dei torinesi che non si sono fermati durante l’emergenza sanitaria e istituisce tre borse di studio per i figli di infermieri e forze dell’ordine. Le borse di studio sono riservate a studenti meritevoli che si iscriveranno alla prima classe dei liceo classico o scientifico o scientifico Sportivo per l’a.s. 2020/21: le domande dovranno presentate entro venerdì 31 luglio 2020.

Spiega la scelta della scuola la prof.ssa Maria Cristina Bianco, Direttore Generale del Sociale di corso Siracusa 10: “Tante persone, nei giorni dell’emergenza Covid 19, a rischio della propria vita si sono trovate in prima linea per curare i malati e per garantire la sicurezza dei cittadini. In tale generoso servizio, l’Istituto Sociale riconosce un importante obiettivo delle scuole dei Gesuiti: formare uomini e donne per gli altri. Ora è il Sociale che vuole esprimere il proprio ringraziamento”.

Scende nel dettaglio delle borse di studio il prof. Vincenzo Sibillo, che da settembre assumerà la carica di Direttore Generale: “Copriranno interamente le spese di iscrizione e la retta del primo anno. Dal secondo anno e fino al termine del percorso liceale la riduzione sarà del 50%. Sarà premiato anche il merito: per accedere alla borsa infatti è richiesto un secondo requisito, aver concluso la Scuola Media con il voto di 8 o superiore”.

Il bando completo è disponibile sul sito dell’Istituto Sociale, istitutosociale.it

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium