/ Cronaca

Cronaca | 03 agosto 2020, 13:58

Ordina una pizza a domicilio, in realtà chiede aiuto alla Polizia contro il compagno violento

L'uomo è stato arrestato a Barriera di Milano per lesioni alla donna e al suo bambino

Ordina una pizza a domicilio, in realtà chiede aiuto alla Polizia contro il compagno violento

“Una pizza a domicilio per favore!!”, questa frase, proferita in tono concitato ieri sera durante la chiamata all’operatore della Polizia di Stato della Centrale Radio, è stato lo stratagemma utilizzato da una donna sudamericana per chiedere aiuto. Poco prima, rincasando, il compagno si era accorto che il televisore non funzionava bene e aveva accusato del malfunzionamento la donna e il bambino di lei, di 10 anni: aveva picchiato entrambi, dopo aver rotto lo schermo della tv.

La donna, terrorizzata, ha allora fatto finta di voler prendere una pizza al bambino e si è appartata per fare la telefonata. L’operatore che le ha risposto ha subito compreso che non si trattava di un errore e che qualcosa non andava bene in casa. Pertanto,  ha inviato all’indirizzo fornito una pattuglia della Squadra Volante, mentre teneva la donna in linea dandole delle indicazioni utili per sottrarsi ad ulteriori attacchi.

Quando il campanello di casa ha suonato, il compagno violento è andato ad aprire la porta, ma con suo grande stupore - al posto del fattorino con la pizza - ha trovato i poliziotti. L’uomo, che risiede nel quartere Barriera Milano, è stato arrestato per lesioni ed allontanato dalla casa familiare.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium