/ Cronaca

Cronaca | 05 agosto 2020, 19:23

Emergenza abitativa, Montalbano (DemA): “Servono risposte entro l'autunno”

Presentato in Commissione un ordine del giorno della consigliera di minoranza con alcune proposte concrete, tra cui l'istituzione di un fondo straordinario per il sostegno ad Atc

Emergenza abitativa, Montalbano (DemA): “Servono risposte entro l'autunno”

Agire tempestivamente per evitare situazioni potenzialmente esplosive in autunno: è questo l'obiettivo di un ordine del giorno presentato da Deborah Montalbano (DemA), e discusso oggi in Commissione, per il contrasto all'emergenza abitativa.

La crisi economica causata dalla pandemia di Covid-19 non ha fatto altro che aggravare una situazione già compromessa per molte famiglie: “Le conseguenze dell'emergenza sanitaria – ha dichiarato la consigliera di minoranza – non sono finite e dobbiamo preparaci ad un autunno caldo: è opportuno capire come investire il tempo a disposizione per costruire argini reali in grado di prevenire situazioni potenzialmente pericolose in tutta la città di Torino ma soprattutto nelle aree più in difficoltà. I dati ci dicono che è ora di affrontare di petto la questione".

Il documento contiene alcune proposte concrete sul tema in aggiunta a quelle già messe in campo durante il lockdown: “Bene - ha poi spiegato Montalbano – la proroga degli sfratti fino a dicembre voluta a livello nazionale. Insieme alla Regione occorrerà ragionare su come limitare ulteriori emergenze sociali con l'apertura, ad esempio, di un fondo straordinario di supporto ad Atc per la manutenzione degli alloggi e per la compensazione dei mancati incassi degli affitti. Sarebbe utile, inoltre, dirottare le risorse per l'acquisto di alloggi dal mercato privato ad interventi di manutenzione straordinaria, così come l'istituzione un tavolo nazionale per rifinanziare il fondo per l'edilizia pubblica.”

Secondo Raffaele Petrarulo (Sicurezza e Legalità) le misure per l'emergenza abitativa dovrebbero prevedere anche controlli severi sui “furbetti” dell'Isee, mentre per Elide Tisi (Pd) la pandemia avrà conseguenze ancora pesanti sul tessuto sociale torinese: “Bisogna - ha commentato quest'ultima – avere la consapevolezza di essere di fronte a una situazione straordinaria con un riverbero inevitabile sulle politiche abitative: per questo servono interventi e strumenti straordinari".

Marco Berton

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium