/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 21 settembre 2020, 08:01

L'essenziale fragilità del "respiro": Torino Spiritualità prende aria a pieni polmoni

La sedicesima edizione inaugura il 24 settembre con un dialogo tra Vito Mancuso e la giornalista scientifica Alessandra Viola, "Di uomini e piante: il respiro dei viventi"

L'essenziale fragilità del "respiro": Torino Spiritualità prende aria a pieni polmoni

Il respiro fermo del tempo sospeso, il fiato corto della sorpresa, l’espirazione profonda che libera sollievo, il soffio vitale della libertà e del raccoglimento: Torino Spiritualità torna dal 24 al 27 settembre per quattro giorni di indagine attorno al tema del "Respiro", atto vitale che innerva tutte le tradizioni filosofiche e spirituali, capace di svelare ogni piega del sentire umano. E riscoperto, nelle sue tante sfumature, proprio nei mesi di lockdown che ci siamo lasciati alle spalle, come ricorda il curatore del festival Armando Buonaiuto: "la più automatica delle azioni - dice - si è imposta all’attenzione collettiva alimentando paura, perché fragile, e reclamando cura, poiché preziosa. Abbiamo dovuto imparare a studiare il nostro respiro, a sorvegliarlo, a temere quello degli altri. E ancora, pensarci incapaci di respirare ha significato immaginarci privati di noi stessi, perché dal primo vagito all’ultimo fiato la nostra esistenza è il nostro respiro. E il ritmo del nostro respiro è il ritmo della nostra libertà". 

La sfera di pluriball, scelta come immagine guida del festival, intende alludere proprio a questa doppia natura del respiro: una vulnerabilità da avvolgere e custodire, per proteggerla dagli urti di questo tempo, e l’eterea bellezza di una perla fatta d’aria. 

Grande novità di quest'anno, i luoghi ospitanti, per vivere al meglio una rassegna più concentrata, inclusiva e diffusa in città. Il festival avrà, infatti, per la prima volta, il suo Padiglione, allestito in piazza Carlo Alberto. Qui sarà ospitato, tra gli altri, il dialogo di apertura Di uomini e di piante. Il respiro dei viventi, giovedì 24 settembre, ore 18.30, con Vito Mancuso, la divulgatrice scientifica Alessandra Viola e Armando Buonaiuto: un confronto per ragionare su cosa il mondo vegetale abbia da insegnare al nostro respiro. Sempre nel Padiglione, l’intervento del maestro buddhista Lama Michel Rinpoche, il confronto tra il fondatore della comunità di Bose Enzo Bianchi e il latinista Ivano Dionigi, la testimonianza tra arte e autobiografia del vescovo di Pinerolo monsignor Derio Olivero, la lezione di Massimo Recalcati

Tra le nuove location del festival anche il Cortile di Combo, nel cuore di Porta Palazzo, spazio che ha ospitato il calendario di grandi rassegne estive Blu Oltremare nell’ambito di Torino A Cielo Aperto. Sul palco di Combo, tra gli altri, il reading Oscar e la dama in rosa, giovedì 24 settembre alle ore 21, il dialogo tra il filosofo Silvano Petrosino e l’attore Giacomo Poretti, l’incontro tra il direttore d’orchestra Beatrice Venezi e il sovraintendente del Teatro Regio Sebastian Schwartz, accompagnati dai giovani musicisti della Scuola Popolare di Musica del Baretti

E ancora, tra gli ospiti del festival, la filosofa Francesca Rigotti, lo storico delle religioni dell’India Federico Squarcini, il direttore dell’Istituto di giudaistica alla Freie Universitaet di Berlino Giulio Busi, lo storico Carlo Greppi, il linguista Federico Faloppa, l’antropologo Marco Aime, i sufi delle confraternite Qādiriyya e Murīdiyya dell’Islam senegalese, il coro dell’Abbazia della Novalesa, il virtuoso di flauto tradizionale giapponese Marco Lienhard

Ad arricchire il programma, i consueti laboratori esperienziali della Scuola di Otium e un inedito calendario di appuntamenti online, con gli interventi in streaming (sulla pagina Facebook del festival e su torinospiritualita.org), tra gli altri, di Alberto Manguel, Pablo d’Ors, José Tolentino de Mendonça, Pascal Bruckner e Roberto Saviano. Gli incontri di questa edizione diventeranno podcast, fruibili gratuitamente sul canale SoundCloud della Fondazione Circolo dei lettori. 

Il programma completo è consultabile sul sito: torinospiritualita.org  

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium