/ Eventi

Eventi | 15 ottobre 2020, 16:54

Eventi annullati, ma non per Santa Rita: i fedeli si affidano alle "rose di speranza" per ripartire

Il 24 e 25 ottobre la statua della santa sarà portata nel cortile dell'oratorio. Il parroco Rivella: "Vogliamo ora offrire a tutti un’occasione di festa, raccoglimento e preghiera"

Eventi annullati, ma non per Santa Rita: i fedeli si affidano alle "rose di speranza" per ripartire

Nelle stesse ore in cui diversi appuntamenti di Torino e provincia vengono annullati a seguito delle disposizioni dell'ultimo Dpcm, c'è chi rilancia eventi e celebrazioni svolti in versione ridotta la scorsa primavera. E' il caso del Santuario di Santa Rita, che, come trasmesso in una nota odierna della Diocesi, sta allestendo per il weekend del 24 e 25 ottobre una festa "eccezionale" dedicata a tutti i fedeli.

“La pandemia - spiega il parroco e rettore Mauro Rivella - ci ha costretti a realizzare in tono minore, lo scorso 22 maggio, la solennità annuale in onore della Santa. Riprendendo le normali attività, vogliamo ora offrire a tutti un’occasione di festa, raccoglimento e preghiera”.

In concreto, tutti i devoti potranno recarsi nel cortile dell'oratorio di piazza Santa Rita per affidarsi alla statua della religiosa, trasportata per l'occasione all'esterno (con accesso da via Barletta). L'ingresso sarà consentito sabato 24 dalle ore 8.30 alle 21, domenica 25 dalle 8.30 alle 22.30. Il servizio verrà garantito dai volontari, che cureranno il percorso di visita all’interno dei cortili.

Sarà possibile, come di consueto, accendere un lumino davanti alla statua e ricevere la rosa benedetta, segno caratteristico della santa di Cascia. Un evento - titolato evocativamente "Una rosa di speranza" - patrocinato dalla Circoscrizione 2.

Le messe saranno celebrate in Santuario (sabato 24 ottobre alle 7.15 – 8.00 – 10.00 – 16.00 e 18.00; domenica 25 alle 7.30 – 9.00 – 10.30 – 12.00 – 16.00 – 18.00 – 19.30 e 21.00).

“Affidiamo a Santa Rita le nostre necessità e i nostri desideri – conclude Mons. Rivella -, certi che il Signore non ci abbandona nella difficoltà e ci darà la forza per superare anche questo tempo di prova”. 

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium