/ Eventi

Eventi | 26 ottobre 2020, 18:09

The Others, il dpcm vieta le fiere in presenza. Ma apre il Padiglione 3 di Torino Esposizioni

Gli organizzatori: "Manterremo l'impegno preso con la Città e terremo aperto il Padiglione 3 di Torino Esposizioni nei giorni 6,7,8 novembre, dalle ore 11 alle 18. Ingresso gratuito in assoluta sicurezza"

The Others, il dpcm vieta le fiere in presenza. Ma apre il Padiglione 3 di Torino Esposizioni

 

Le nuove disposizioni imposte dall'ultimo DPCM impediscono di realizzare in presenza la decima edizione di The Others.

“Ci siamo impegnati con la Città a rendere nuovamente disponibile e fruibile al pubblico il Padiglione 3 di Torino Esposizioni e così faremo – dicono gli ideatori di The Others, Roberto Casiraghi e Paola Rampini - Nei giorni 6,7,8 novembre, dalle ore 11 alle 18, previa prenotazione online sul sito di The Others, si potrà visitare gratuitamente ed in assoluta sicurezza la meravigliosa struttura che fa parte dell'ex centro fieristico progettato da Ettore Sottsass senior nel 1938 con la collaborazione di Pier Luigi Nervi” (entrata via Francesco Petrarca 39/B). Inserito dalla Getty Foundation fra i capolavori di architettura mondiale del XX secolo, l’edificio è inutilizzato da molti anni. È stato disegnato da Pier Luigi Nervi nel 1950, si sviluppa lungo via Petrarca ed è caratterizzato da una volta a vela nervata, poggiante su quattro arcate inclinate; è uno spazio unitario di grandi dimensioni, a pianta rettangolare di 3.880 mq.

Dal 6 all’8 novembre, al centro del Padiglione, l’Associazione The Others allestirà un grande cubo graficizzato con la storia di Torino Esposizioni e dei numerosi avvenimenti che ha ospitato nel corso degli anni, con un invito ai visitatori ad esprimere, scrivendo o disegnando sulle pareti del cubo, la loro preferenza per la destinazione futura del Padiglione 3.

“Uno sguardo al domani che in questi giorni non può che rappresentare un tentativo di superamento psicologico del clima che stiamo vivendo – concludono Roberto Casiraghi e Paola Rampini – Un grandissimo sforzo per la nostra Associazione che, dopo aver dovuto rinunciare a The Phair, sempre a causa della pandemia, è costretta ad annullare The Others 2020. Il senso di appartenenza ad un sistema dell’arte, ci obbliga a lavorare in condizioni di disagio evidente perché non si spenga la luce che ha sempre animato i nostri progetti”. 

Lo spazio del Padiglione 3 è accessibile anche ai disabili accompagnati.

 

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium