/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 27 novembre 2020, 07:00

Relazione tra Politica e Mercati finanziari: una proporzionalità altalenante

Quanto stretta è la relazione che c’è tra politica e mercati finanziari? A volte le persone tendono a sottovalutare questo aspetto e soprattutto decidono deliberatamente di ignorare i fatti riportati dai giornali, senza pensare a quanto la conoscenza possa essere loro d'aiuto.

Relazione tra Politica e Mercati finanziari: una proporzionalità altalenante

Spesso chi inizia a interessarsi di mercato azionario e trading online non tiene conto di una cosa anche assai importante (non proprio un piccolo dettaglio da niente): la politica è strettamente legata ai movimenti del mercato e spesso l’una dipende dall’altra. Non è complottismo, ma la vita vera. Quindi tieniti aggiornato sempre su ciò che accade nel mondo.

Se sei interessato ad avere ulteriori dettagli, alla fine della lettura di questo articolo, ti consigliamo di cercare l’illustrazione delle principali piattaforme di trading.

I mercati azionari sono influenzati da una serie di fattori macro, come i tassi di interesse, l'inflazione, le prospettive economiche, i cambiamenti nelle politiche, le guerre e anche dalla politica. I politici e le decisioni che prendono possono influenzare direttamente o indirettamente gli affari e di conseguenza i prezzi delle azioni.

I politici sono responsabili delle decisioni politiche che influenzano determinate parti dell'attività, ad esempio, la modifica delle tasse sulle importazioni e le esportazioni, l'aumento o la riduzione dei tassi di interesse, il sovvenzionamento di un particolare prodotto, e così via. importanti oscillazioni dei prezzi delle azioni. Questi esempi sono decisioni sulla guerra, fughe di informazioni importanti, corruzione o altre truffe, e così via.

In generale, più stabile è la situazione politica nel paese, più favorevole è la situazione per gli investitori in borsa.

Elezioni presidenziali

È stato storicamente concordato da molti economisti che le elezioni statunitensi  hanno influenza  sul mercato azionario e che i cicli elettorali sono correlati ai rendimenti del mercato.

Secondo la popolare "teoria del ciclo delle elezioni presidenziali", i mercati finanziari tendono a diminuire nell'anno successivo alle elezioni presidenziali.

Un malinteso comune è che i prezzi delle azioni tendono ad aumentare quando vince una festa più favorevole agli affari. Ma secondo i dati storici, i mercati sono effettivamente influenzati positivamente sotto i presidenti democratici rispetto a quelli repubblicani.

 Il Dow Jones Industrial Average ha avuto un rendimento dell'82,7 percento durante le amministrazioni presidenziali democratiche, rispetto al 44,7 percento sotto quelle repubblicane.

Tuttavia, è anche importante ricordare che i cambiamenti di politica possono richiedere tempo per avere un effetto sull'economia. Quindi, ad esempio, se esaminiamo lo stesso effetto, ma con un anno di ritardo, il quadro è totalmente opposto: durante i presidenti repubblicani il rendimento era più alto rispetto a quelli democratici.

È importante ricordare che le elezioni, le nuove politiche o le notizie su determinate politiche stesse non influenzano i prezzi delle azioni, piuttosto le decisioni che gli investitori prendono sulla base di quelle notizie influenzano i prezzi. Quindi le azioni degli investitori saranno influenzate dalla politica del candidato o dalle sue opinioni sull'economia e dai passi che ritiene di attuare una volta eletto.

Eventi che provocano l'aumento delle azioni di alcune società:quali sono?

A volte capita anche che si verifichino imprevisti che portano alcune aziende, o settori, a guadagnare una situazione di vantaggio. Questo vantaggio può essere, ad esempio, un aumento della domanda per i prodotti che vendono o la scomparsa dei concorrenti. 

In tutti questi casi, questa situazione provoca un aumento dell'interesse delle azioni di queste società, che aumenta il loro prezzo in borsa. Di seguito vengono illustrati due esempi di queste situazioni:

Annuncio di un intervento militare

L'annuncio di un intervento militare all'estero può far aumentare notevolmente il prezzo delle azioni dei produttori di materiale bellico 

I conflitti armati spesso si traducono in maggiori profitti per le aziende manifatturiere militari, i loro azionisti e speculatori. Allo stesso modo, questi conflitti possono anche aumentare il valore delle azioni delle società che forniscono loro materie prime e di altre società tecnologiche che forniscono servizi che trovano la loro applicazione in questo tipo di conflitto.

La politica gioca quindi un ruolo decisivo nell'evoluzione dei prezzi mostrata nei grafici di analisi. Una semplice frase o pubblicità può far guadagnare milioni di dollari a migliaia di investitori in un minuto e altri perderli. Ogni investitore, quindi, deve comprendere che è fondamentale seguire da vicino le notizie provenienti dalla sfera internazionale e avere accesso ai principali portali economici

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium