/ Cronaca

Cronaca | 26 gennaio 2021, 15:45

No Tav, il procuratore Saluzzo: “Chi si contrappone allo Stato è contro l’ordinamento”

Il pg risponde a un avvocato della difesa, che aveva fatto notare come l’espressione “eversivo” pronunciata dal magistrato e riferita al Movimento fosse da censurare

Francesco Saluzzo

il procuratore Saluzzo sui No Tav: “Chi si contrappone allo Stato è contro l’ordinamento”

“Chi si contrappone allo Stato, chi “antagonizza” lo scontro con metodi che si traducono in aggressione, violenza, resistenza alle attività legittime che sono “comandate” alle forze dell’ordine, si pone fuori dall’ordinamento. Di più, si pone contro l’ordinamento. E il termine eversivo bene dipinge quell’atteggiamento e quelle finalità”. È quanto scrive in una nota diramata alla stampa il procuratore generale di Torino, Francesco Enrico Saluzzo, che ha voluto rispondere a un avvocato dei No Tav, secondo cui Saluzzo avrebbe utilizzato in modo improprio l’espressione “eversivo” riferendosi al movimento contrario alla Torino-Lione.

Molte sentenze sono divenute definitive e molti esponenti dell’ala dura del Movimento No Tav stanno scontando la pena in condizione detentiva”, spiega Saluzzo, che poi osserva come in Val di Susa siano state compiute “azioni, preordinate e strategicamente organizzate, portate in maniera del tutto arbitraria, immotivata, prive di qualunque connotato di 'reazione', con violenza massiccia e massiva, che mi portano a dire che si tratti di persone e gruppi che si pongono fuori dall’ordinamento, oltre, molto oltre, i confini della legalità e del tollerabile di uno Stato di diritto".

"Perché qui - conclude il procuratore - si contrappongono l’area di chi, per una impostazione ideale, si schiera pacificamente contro la Tav e chi, invece, “affiancandosi” arbitrariamente a quel legittimo movimento trasforma il terreno di diversa valutazione in un campo di battaglia”.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium