/ Cronaca

Cronaca | 08 febbraio 2021, 14:24

Protesta dei taxi davanti al Municipio: “Nessuna direttiva sui Buoni viaggio” (FOTO e VIDEO)

L’iniziativa prevede il pagamento del 50% della corsa per alcune categorie “sensibili”, con il costo restante che è coperto dall’Amministrazione

protesta taxi davanti al Comune

La protesta dei taxisti in piazza Palazzo di Città

"I soldi per attivare le corse agevolate sono arrivati, ma dal Comune non ci hanno ancora detto come organizzare il servizio". Lo ha detto Alberto Aimone Cat, presidente della società cooperativa Taxi Torino, che stamattina, con un centinaio di tassisti, si è ritrovato davanti al Municipio per chiedere alla giunta Appendino in che modo organizzare il servizio di taxi agevolato, i cosiddetti “Buoni viaggio" che consistono nel pagamento del 50 per cento della corsa per una clientela pre determinata, con l’altra metà del costo che viene erogata dal Comune.

"A luglio - spiega Aimone - il governo ha stanziato 35 milioni di euro da distribuire alla categoria taxi nelle città capoluogo, i soldi dovrebbero essere arrivati a fine dicembre ma ancora non sappiamo come fare. Qui lo Stato non c’entra nulla, il servizio va organizzato dal Comune, vorremmo solo capire in che modo organizzarci anche perché il lavoro scarseggia. Adesso che va un po’ meglio le perdite sono comunque del 50 per cento".

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium