/ Cronaca

Cronaca | 16 febbraio 2021, 09:10

Andava a correre durante l'orario di lavoro, in piena pandemia: i carabinieri sospendono un medico dalla professione pubblica

E' successo alla Pellerina, nei guai una dottoressa di 57 anni: si assentava senza bollare il badge. L'accusa è di truffa aggravata ai danni dello Stato. Per lei sei mesi di stop

scarpe e podisti

Secondo le accuse la dottoressa andava a correre durante l'orario di lavoro

Andava a correre alla Pellerina. Chissà quante volte l'aveva suggerito lui stesso ai suoi pazienti: fare moto, per mantenersi in forma. Peccato che il medico finito nel mirino dei carabinieri praticasse attività sportiva durante l'orario di lavoro.

Ecco perché i militari, su indicazione del Gip del tribunale di Torino, hanno sospeso in via cautelare dall’esercizio del pubblico ufficio una dottoressa 57enne operante a Torino e provincia, ritenuta responsabile di plurimi episodi di truffa aggravata ai danni dello Stato.

Le indagini, partite dalla denuncia presentata da un dirigente dell’ASL di Torino e condotte dai carabinieri di Borgata Campidoglio, hanno permesso di accertare che, nel periodo tra aprile e luglio 2020, in piena ondata pandemica, la dottoressa si è in più occasioni dedicata all’attività podistica durante l’orario di servizio. La professionista, in tenuta ginnica, usciva con regolarità dagli uffici di propria competenza senza "bollare" il badge.

I carabinieri l’hanno quindi seguita e fotografata in diverse corse nel Parco della Pellerina, concentrate principalmente nella fascia oraria tra le 13 e le 15, dimostrando condotte irregolari nella quasi totalità dei casi. Da qui il provvedimento di sospensione per i prossimi sei mesi.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium