/ Cronaca

Cronaca | 16 aprile 2021, 14:33

"Sono un vostro collega", ma gli agenti non ci credono e fanno delle verifiche: finto poliziotto finisce nei guai

Il giovane, 26 anni, teneva illecitamente nel portafoglio una placca metallica con la scritta "polizia privata". In commissariato ha rifiutato di fornire le proprie generalità

"Sono un vostro collega", ma gli agenti non ci credono e fanno delle verifiche: finto poliziotto finisce nei guai

Si è spacciato per poliziotto davanti agli agenti delle volanti, ma questi non ci hanno creduto e dopo una verifica hanno smascherato. E' successo alla pattuglia del commissariato Barriera di Milano, che lunedì si è imbattuta, in via Oxilia, in un giovane italiano che stava discutendo animatamente con un altro soggetto. Alla vista della volante, il ragazzo si è rivolto ai poliziotti tranquillizzandoli: ha infatti spiegato di essere un collega in borghese, impegnato in un’operazione di polizia.

Vista la situazione anomala, i poliziotti gli hanno chiesto a quale reparto appartenesse e il ventiseienne ha affermato di essere appartenente alla Polizia di Provincia, e contestualmente ha fatto il gesto di estrarre dalla tasca un portafogli contenente una placca metallica, per poi nasconderlo nuovamente. I poliziotti gli hanno allora chiesto di poterla vedere meglio e a quel punto il giovane ha iniziato ad alzare la voce. Ne sono seguiti insulti e minacce ai poliziotti.

Il giovane è stato dunque accompagnato per accertamenti presso gli uffici del commissariato, dove peraltro si è rifiutato di fornire le proprie generalità: lì si è scoperto che l'uomo deteneva la placca con dicitura "polizia privata" senza alcun giustificato motivo. E' stato dunque denunciato per rifiuto di fornire le proprie generalità, minacce e resistenza a pubblico ufficiale, possesso di segni distintivi in uso ai Corpi di polizia, ovvero oggetti o documenti che ne simulano la funzione.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium