/ Attualità

Attualità | 05 maggio 2021, 16:19

La pianura pinerolese si colora con un museo di murales a cielo aperto

A Castagnole Piemonte gli artisti Luca Daniele Pellizzari e Berny Scursatone hanno realizzato un’opera per accogliere il passaggio del Giro d’Italia

Il murale di Castagnole Piemonte

Un ‘Museo a cielo aperto’ di murales sta prendendo forma nella pianura pinerolese e si prepara anche ad accogliere il Giro d’Italia domenica 9 maggio.

“Dopo la collaborazione del Comune con l’artista Luca Daniele Pellizzari, in arte ‘PLZ’, per la decorazione delle cabine elettriche Enel, è nata l’idea di realizzare ‘Museo a cielo aperto’: un’opera più estesa di abbellimento dei luoghi degradati della città – spiega Mattia Sandrone, sindaco di Castagnole Piemonte –. La notizia del passaggio del Giro ha dunque accelerato la realizzazione di un progetto già avviato in precedenza e condiviso con i comuni limitrofi quali: Candiolo, Pancalieri, Scalenghe, Piobesi, Volvera, Vinovo, Airasca, Villafranca, Moretta, Cercenasco e Vigone, con l’obiettivo di creare un percorso di murales e pannelli dipinti a scopo turistico”.

La prima creazione del progetto ‘Museo a cielo aperto’, intitolata ‘Corriamo per la salute’, è in mostra sul muro del magazzino comunale lungo la circonvallazione di collegamento None, Castagnole e Virle, nei pressi della rotonda di via Martini della Libertà, da cui passeranno i ciclisti in gara. La decorazione è stata affidata a Pellizzari e a Berny Scursatone, in arte “Zeta”, uno dei writer dell’associazione Monkey Evolution: collettivo di artisti impegnato nella realizzazione di murales dal 2005.

“A unire in un percorso turistico le realizzazioni artistiche diffuse tra le Amministrazioni comunali limitrofe è il tema della Costituzione Italiana: per ogni area è stato individuato un articolo. ‘Corriamo per la libertà’, si ispira all’articolo 32, scelto in occasione del Giro d’Italia, che recita: la Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo ed interesse della collettività ed essa trova la sua espressione in campo sportivo, in primo luogo, nel diritto all'integrità fisica collegato alla scelta di vita che il soggetto ha effettuato” sottolinea Sandrone. Le prossime aree del paese, in cui si potranno ammirare le opere dei due writer sono: “Il muro di recinzione dell’isola ecologica, via Circonvallazione, Sant’Anna e il Parco comunale di Castagnole”.

La scelta del tema ha anche permesso al Comune di coinvolgere i bambini della scuola dell’Infanzia e della Primaria di Castagnole: “In occasione della celebrazione del 25 Aprile le maestre delle scuole hanno proposto ai bambini di disegnare alcuni articoli scelti dalla Costituzione, che sono poi stati esposti sotto l’ala comunale, in Piazza Vittorio Emanuele II e da cui i writers trarranno spunto”.

Veronica Signoretta

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium