/ Politica

Politica | 11 maggio 2021, 16:36

Nuova panchina arcobaleno in via Farini, Appendino: "Inaccettabile ostruzionismo su Ddl Zan"

"Chi verrà a sedersi qui si assumerà un po' della responsabilità che ha ciascuno di noi nella tutela dei diritti". Il 25 novembre inaugurerà installazione al Parco Dora contro la violenza sulle donne

appendino e panchina arcobaleno

Questa panchina ha un significato simbolico: chi verrà a sedersi qui si assumerà un po’ della responsabilità che ha ciascuno di noi nella tutela dei diritti”. E’ questo il messaggio che ha voluto lanciare la sindaca Chiara Appendino oggi durante l’inaugurazione della nuova panchina arcobaleno in via Farini, davanti al To housing, il progetto di co-housing sociale destinato ad accogliere temporaneamente persone LGBTQI+ in difficoltà. Da quando è stato aperto nel dicembre 2018, i 24 posti letto dei cinque appartamenti dell’ATC, sono sempre stati occupati.

Ogni panchina arcobaleno – ha detto Rosalba Castelli, l’artista che l’ha dipinta - oggi è un atto politico, in attesa dell’approvazione del Ddl Zan”. La pittrice ha inoltre annunciato che il prossimo 25 novembre verrà inaugurata una mega installazione al Parco Dora contro la violenza sulle donne. Si tratta di un muro in acciaio da 1.100 chili, che verrà sfondato da una mano gigante che rappresenta “quella di tutti”. “A breve – ha spiegato – verrà collocato il  basamento e chi vorrà potrà andare a lasciare la sua impronta: lanceremo poi un crowfounding per realizzarla”.

Questa panchina – ha detto Alessandro Battaglia - è un simbolo, come il To housing: speriamo che questo progetto finisca presto, perché vorrebbe dire che la nostra società e pronta ad accogliere tutti e tutte. Oggi più che mai è necessario ricordare che non possiamo continuare a raccogliere briciole”.

Torino – ha aggiunto la sindaca Chiara Appendino – è sempre stata all’avanguardia sui diritti: la nostra comunità ha sempre saputo da che parte stare. Il Ddl Zan avrebbe dovuto essere approvato 25 anni fa: dire che è liberticida è una sciocchezza. L'ostruzionismo è inaccettabile, il Parlamento si esprima: è una battaglia di tutti noi, non solo del mondo LGBT". 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium