/ Eventi

Eventi | 12 maggio 2021, 09:10

Nel ventre dell’enigma: al cinema Massimo anteprima del thriller con Diego Casale girato al Mupin

L'appuntamento è per martedì 25 maggio, alle ore 19.30, nella sala Cabiria del Massimo

Un estratto del trailer "Nel ventre dell'enigma"

Un estratto del trailer "Nel ventre dell'enigma"

Arriva in sala, al cinema Massimo di Torino, “Nel ventre dell'enigma”, il nuovo film di Pupi Oggiano, un thriller ambientato in una scuola diroccata, ricostruita, o meglio scovata, nelle sale del Mupin, il Museo Piemontese dell'Informatica, che aprirà prossimamente a Torino. L'appuntamento è per martedì 25 maggio, alle ore 19.30, nella sala Cabiria del Massimo.

Si tratta – racconta il regista Oggiano – del terzo film di un progetto che ne prevede sei. Dopo 'La paura trema contro', che era un po' il manifesto dell'intero progetto, e 'Ancora pochi passi', che sviluppava le tematiche legate al genere horror, con questo film ci lanciamo nel thriller più classico, sebbene con un finale che rimescola decisamente le carte.

A conclusione dell'intero progetto Pupi Oggiano avrà infatti affrontato l'intero panorama del cinema di genere legato alla paura, rivelando la sua visione sul tema a partire dall'unione dei titoli, che un dopo l'altro, stanno formando una frase alquanto enigmatica: “La paura trema contro: ancora pochi passi nel ventre dell'enigma.” A cui si aggiunge “...e tutto il buio che c'è intorno, la cui lavorazione è cominciata proprio in questi giorni.

E di cosa tratta “Nel ventre dell'enigma”, scritto dallo stesso Oggiano con Corrado Artale e Antonio Tentori, lo scopriremo in sala il 25 maggio. Una serie di cruenti omicidi insanguinano le strade di Torino. Di chi è la mano che sta giustiziando donne e uomini con scelte così precise e con modalità tanto efferate? E che rapporto hanno gli omicidi con la scuola in cui alcuni ragazzi sono impegnati in quello che è senza dubbio il più importante e pericoloso esame della loro vita?

Preside della scuola è Diego Casale (“Non ho sonno”, “Rocco Schiavone”, “Non uccidere”, “Ancora pochi passi”) e con lui in scena ci sono un nutrito cast di attori che vanno da Tita Giunta a Elisa Giorgio, da Osmar Santucho a Manuela Marascio, da Michele Gentile a Giorgio Caleca, fino a giovani dal futuro assicurato come Anna Panero, Maurizio Carletti e Gloria Restuccia. E ancora figure come Omar Vestri e Maurizio Terenzi, che con Oggiano hanno già lavorato nei film precedenti.

La colonna sonora è interamente composta dallo stesso Pupi Oggiano, come sempre accade nei suoi film. Sullo sfondo c'è una Torino in cui si scontrano lo splendore delle sue piazze e la cupezza e l'orrore nascosto in alcuni interni.

La serata al cinema Massimo del 25 maggio (i biglietti sono in vendita sul sito del cinema) riserverà anche un'altra sorpresa. Oltre alla presenza del regista e del cast, sarà disponibile – solo per quella sera – un'edizione speciale del libro scritto da Gabriele Farina, tratto dalla sceneggiatura originale del film ed edito dalla torinese Buendia Books.

Comunicato Stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium